• Prassi

Vuoi associarti?

Simone Livi rivolto al Governatore Ceriscioli: “Dimettiti!”

Print Friendly, PDF & Email
La querelle è sul video-spot ma anche sulla incapacità di chiudere l’emergenza sisma
simone livi

Ceriscioli è il peggior Presidente della storia della Regione Marche e lo sta dimostrando ampiamente dal suo insediamento. Non ci sono dubbi e l’ennesima dimostrazione della sua incapacità, o peggio ancora della sua mancanza di sensibilità, è venuta alla luce con lo spot promozionale che l’Ente ha realizzato e che andrà in onda sui canali Rai in questo 2018.

“Azione in Movimento” non entra nel merito della spesa sostenuta (non in questo frangente) ma nei contenuti assolutamente sì.

Uno spot di un minuto in cui viene totalmente dimenticata (volutamente?) una parte importante del nostro territorio che, guarda caso, coincide con le zone maggiormente colpite dal sisma del 2016.

Non vi è, infatti, un solo frammento inerente i nostri splendidi Monti Sibillini che tanto incantano i turisti di tutto il mondo e che ancor più oggi dovrebbero essere esaltati al fine di ridare slancio a quei territori gravemente lacerati dal terremoto. Per i cittadini e per le imprese del cratere questa, seppur minima all’apparenza, è l’ennesima beffa dopo che per mesi vengono presi in giro da Stato e Regione che non riescono a far partire la ricostruzione ma che anzi non sono neanche capaci di chiudere la fase dell’emergenza. Vergognoso.

“Azione in Movimento” chiede le dimissioni immediate di questo Governatore prima che combini altri danni e con lui anche l’Assessore Sciapichetti che nulla sta facendo in difesa della sua provincia di appartenenza. Abbiate la dignità di farvi da parte e di lasciare il governo della Regione a chi la ama veramente e non pensa solo ai propri interessi politici.

Simone Livi – Segretario Politico

9 gennaio 2018

                                                                                                                                            

A 10 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali