• Prassi

Vuoi associarti?

Preghiera di un muratore a sant’Emidio, protettore dal terremoto

Print Friendly, PDF & Email
E se fosse davvero andata così nel 2016..? brano in dialetto maceratese con traduzione
san-emidio-protettore-contro-terremoti

Sand’Imìju vinidittu, fatte un zònnu, fatte ‘na durmita longa, per mòdu che se vvè’ lu teremòtu tu no’ lu fermi come sai fa’. Durmi sand’Imìju mia, e non te svejà’, fa’ che ‘na scardassata fatta vène sdelama ‘m-bo’ de case, sarvènno li cristià, questo scinz’atro! Ma sarvènno più de tutti li muratù che non gi-ha da fatigà’!

 

Traduzione:

Sant’Emidio benedetto, fatti un sonno, fatti una dormita lunga, in modo che se venisse il terremoto tu non lo fermi come sai fare. Dormi sant’Emidio mio, e non ti svegliare, fai che uno scuotimento fatto bene fa crollare un po’ di case, salvando le persone, questo senz’altro! Ma salvando più di tutti i muratori che non hanno lavoro!

12 maggio 2018

A 4 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

Statistiche

  • 4.018.501