• Prassi

Vuoi associarti?

Sorseggiata con gesti lenti… “La tazzina del caffè”

Poesia pubblicata su “La rucola” n° 238, scritta dalla poetessa Emilia Violini Odore intenso, buongiorno del A 3 persone piace questo articolo. Mi piace

Il Governo per l’Italia nel 2018? È… “Un parto difficile”

Viste le lungaggini la satira dialettale si sfoga in tre quartine scritte da Cisirino Ogghi, in Italia, la tèra nostra vèlla, la pulitica è doéntata ‘na A 4 persone piace questo articolo. Mi piace

Varchi i confini dell’esistenza… “L’Amerigo Vespucci”

Poesia pubblicata su “La rucola” n° 238, scritta dal poeta Mauro Ruzzu Varchi i confini dell’esistenza per scivolare, ambasciatrice dell’arte,  A 2 persone piace questo articolo. Mi piace

Una storia tenerissima sul finale… “Lu fioccu de née”

Poesia in dialetto scritta dal poeta Urbano Riganelli, pubblicata su “La rucola” n° 238 Un fioccu candidu da ‘na cappa nera  A 5 persone piace questo articolo. Mi piace

Vi svelo il segreto di mia nonna… “La frittata ‘lettorale!”

Poesia in dialetto maceratese scritta da Cisirino, pubblicata su “La rucola” n° 238 Nonna mia, donna daéro vràa e preparàta, quanno ‘che cósa non me piacìa pe’ A 4 persone piace questo articolo. Mi piace

Era ‘n abete rigoglioso e bello… “Spelacchio”

Poesia in vernacolo romano scritta da Scalabrino e pubblicata su “La rucola” n° 237 Povera Roma! piena sei d’acciacchi, de buchi de monnezza e de A 6 persone piace questo articolo. Mi piace

Quasi una premonizione…“L’elezió’ adè vicine”

Poesia dialettale scritta da Cisirino pubblicata su “La rucola” n° 236 A sintì’ l’onorevoli ‘sti ghjorni te pare che, fatte l’elezió’, chiunque A 4 persone piace questo articolo. Mi piace

Purtroppo sempre attuale… “Madonna de la cannelora e pulitica!”

Poesia in dialetto maceratese scritta da Cisirino, pubblicata su “La rucola” n° 237 Quale migliore strumento delle rime dialettali per dire una verità oggettiva, magari A 3 persone piace questo articolo. Mi piace

Lasciami giocare in pace a carte, altrimenti… “Rimballu”

Poesia in dialetto maceratese di Eriodante Domizioli pubblicata su “La rucola” n° 237 A lu caffè Cairoli un zingheracciu facìa tranguillu ‘m-bo’ de A 3 persone piace questo articolo. Mi piace

Visto che stiamo parlando di erba… “Quatrifoju e minduccia”

Un’arguta poesia in dialetto maceratese scritta dal poeta Bruno Marziali Li scherzi che po fà la fandasia! Co’ lo passà per casu mmenz’un A 6 persone piace questo articolo. Mi piace

E tunno a te, te fa la riverenza… “Omaggio a Macerata”

Poesia in dialetto maceratese di Giovanni Ciurciola, pubblicata su “La rucola” n° 237 Li cambi adè spartiti in tande prese: tutti quatrati ci-à ‘gnidù ‘n A 11 persone piace questo articolo. Mi piace

Al carbonaio scappò ‘na viastima ma c’era una guardia… “La murda”

Poesia in dialetto maceratese di Arcangelo Caracini pubblicata su “La rucola” n° 93 Lu fattu, sor Pretore, sta cuscì: un saccu de carbò mentre A 9 persone piace questo articolo. Mi piace

Evviva! È arrivata la civiltà dei consumi… “Cassonetto”

Poesia in dialetto maceratese di Urbano Riganelli pubblicata su “La rucola” n° 237 Cassonetto, parolina mordo dilicata pe’ nominà un vuzzicu A 4 persone piace questo articolo. Mi piace

Quante storie per un po’ di pipì a letto… “Lu mutivu”

Poesia in dialetto pubblicata su “La rucola” n° 237, scritta da Mariella Marsiglia ‘N vardascittu de le ‘limendari, lu fiju de Fidarma e A 6 persone piace questo articolo. Mi piace

Un vicolo ventoso gli porta via il suo amore: “Il vicoletto”

Una sestina in dialetto maceratese di un anonimo: poeta o innamorato contrastato? Su ‘stu viculittu ce tira il A 4 persone piace questo articolo. Mi piace

Partner istituzionali

Statistiche

  • 3.763.665