Il Comune piange? Ecco altre migliaia di euro

Print Friendly, PDF & Email

Con azioni di recupero la città avrebbe i fuochi d’artificio per 50 anni

  

I fuochi artificiali per la festa del Patrono sono stati graditissimi dai maceratesi, che hanno assistito in massa e non v’è dubbio alcuno che siano stati di aiuto per fare il pienone a San Giuliano. Dopo l’elencazione delle “donazioni” elargite a vario titolo pubblicate nel numero scorso de La rucola, questa volta sottolineiamo altre eventualità di reperimento fondi. In una volta sola c’è la possibilità di ottenere 400mila euro. Come? Ecco… una società deve al Comune 399.680 euro per oneri urbanistici ma il Comune invece dei soldi accetta in cambio che venga realizzato e ceduto un parcheggio di 2500 mq in contrada Vallebona su un’area di proprietà della società e due pensiline per la fermata dell’autobus urbano in via Bramante per un importo presunto di 85.000 euro (delibera di Giunta n° 149 del 24 marzo 2010). In tempi di vacche magre chi ha bisogno del parcheggio in contrada Vallebona se lo realizzi per conto suo e immaginiamo che l’Apm per due pensiline spenderebbe certamente meno di 85.000 euro, molto meno. Poi c’è la faccenda relativa all’Ostello Asilo Ricci che avevamo anticipato nel numero scorso de La rucola chiedendo ai lettori a quanto avrebbero affittato la struttura (circa 1.680 mq più un bel giardinetto sulle mura sforziane di circa 450 mq). Le risposte hanno avuto un’ampia forbice oscillando da 5.000 a 12.000 euro al mese. Ebbene il Comune la dà in gestione per la modica somma di 200 euro al mese! Avete letto bene: 200 euro al mese! E gli Amministratori piangono calde lacrime per non avere soldi… e gli studenti pagano per un posto letto 150 euro al mese, per una stanzetta 300 euro al mese… e le famiglie pagano affitti di 500/600 euro al mese per appartamentini. Andiamo avanti… la rotonda di viale Puccinotti, quella fronte ai giardini Diaz, sono anni che è vuota. Se affittata quanto avrebbe reso? Perché non l’affittano? L’abbiamo fotografata dentro (fuori si vede da tempo che spaccature corrono ovunque) ed è tutta spaccata. Certo che la vicenda di viale Puccinotti è un gran casino: pende di sopra e si spacca di sotto! E quella piccola struttura in fondo alla piaggia della Torre? Perché non viene data in affitto? Sarebbero altri soldi. Amministratori? Che eccessivo complimento!

il Direttore

chalet Piaggia della Torreostello asilo Riccirotonda Puccinotti

 

 

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti