Non portava le mutanne

Print Friendly, PDF & Email

di Cisirino

 

Era ‘na donna vèlla, su la trindina,

co’ ‘n corpu che parìa scurpitu.

‘Nzomma, ‘na po’ po’ de signurina

che ‘gni occhju d’omu avrìa curpitu.

 

Ma su de essa c’era ‘na dicirìa

e, sotto sotto, lo discorre è granne,

l’atre donne, mormorenne, dicìa…

che essa non portava le mutanne!

 

Un ghjornu ‘na commà’ più sfacciata

je désse, de vottu, a musu duru:

“’Na voce ècco tunno adè ghjrata,

ma gnisciù’ ne pòle esse’ sicuru,

 

adè vero che tu, vella signurina,

le mutanne no’ le porti, sotto?”

Essa fece ‘na smorfia prisindina

e ppo’ respunnì tuttu d’un votto:

 

“Per me le mutanne adè ‘n’intoppu.

Io no’ le porto mai, in conclusione,

perché se a tiralle jò ce vole troppo

…putrìo perde’ ‘che vona occasione!”

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti