Occorre cambiare il modo di pensare

Print Friendly, PDF & Email

Piccoli fatti, grandi considerazioni

 

1) Roma, caput mundi, in tilt per due fiocchi di neve! Uffici chiusi, scuole chiuse ma 350 operai (24 h. su 24) pronti a ripulire lo stadio Olimpico e le sue adiacenze per consentire il regolare svolgimento della partita di calcio Roma-Inter, con tanto di serpentina e lampade speciali a riscaldare il manto erboso.

2) Roma, uffici Equitalia chiusi il 6 febbraio per “emergenza neve”, mentre a Macerata con 50 cm di neve e 16° in ufficio tutti al lavoro!

3) Macerata, il sito del Comune annota: 60 spalatori al lavoro; facendo una disamina si scopre che 40 vengono dalla Onlus Gus e gli altri 20 sono da distribuire fra gli operai del Comune e coloro che sono stati assunti temporaneamente. Forse non sono pochi? Quindi: o non ci sono ragazzi che, come noi, aspettavano di arrotondare le loro entrate con questo “lavoro” o il responsabile del Comune ha deciso di non investire nel servizio! Intanto è condivisibile l’appello del Sindaco a tenere ognuno pulito almeno il suo spazio condominiale, anche se domenica quando mi sono ripulito il sottopassaggio che collega via Pesaro a via Ancona un Consigliere comunale è passato senza nemmeno degnarsi di un “Grazie!” Fossi il Sindaco andrei dal Prefetto con la richiesta di chiudere gli uffici per tre giorni e la disponibilità ad armare tutti di una pala così vedremo chi ha Macerata nell’anima mettendoci cuore, muscoli e tempo! Ricordiamo che il dott. Gherardo Colombo crede che l’Italia possa iniziare una nuova vita cambiando il modo di fare e di pensare…

di Fabrizio Giorgi

 

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti