Via della Luce “Riconnessione”

Print Friendly, PDF & Email

di Sonia Voicu

  

Riconnessione

tra l’Anima e l’Ego.

Perdonami Anima mia,

 Tu,

che hai vegliato in silenzio su di me,

lasciandomi tutto il tempo

per il mio Risveglio.

 

E tuttora alla “veglia dei tempi”

 non so se sono abbastanza forte

per il Risveglio,

o resto un altro po’

ancora a sonnecchiare

tra le chimere dell’Ego.

 

Omaggio a Te Anima mia,

testimone ineffabile

della mia vita.

Tu che hai soccorso in silenzio

le sventure dell’Ego. 

 

Mi rendo conto

 che non ce la faccio

a risvegliarmi senza di Te.

 

Nonostante mi rendo conto

come l’Ego mi incita ad agire.

Impegnato dalle proprie brame,

trova ogni volta una nuova scusa,

una  “giusta causa”

per passare avanti,

più avanti di tutti!

È persino convinto di fare bene,

tanto da confondere se stesso

 e anche gli altri.

 

Mi arrendo a Te,

Anima mia,

sei Tu il mio rifugio,

sei solo Tu

 a conoscere la strada del ritorno,

sei Tu a illuminarmi

con la Luce della Verità,

liberandomi da incoscienza,

sofferenza e buio.

 

Mi chino a Te,

Anima mia,

Maestro silenzioso.

Da quanto tempo stai aspettando

 il mio risveglio?

Fammi rendere conto

della Tua gentile presenza,

dentro e fuori di me.

Tu,

eternamente presente,

hai regalato lo spazio 

lasciando il tempo

all’Ego per giocare.

 

Mentre l’Ego ingegnoso

mette firme, nomi, sigle ovunque,

impossessandosi del dono,

e se ne frega del tuo amore

incondizionato,

snaturando il senso della propria esistenza.   

 

Primo sintomo del Risveglio

è conciliarsi con il proprio Ego. 

Nel percorso del risveglio è fondamentale distinguere

quali sono le azioni ispirate dall’Anima,

 quali sono le azioni spinte dall’Ego.

 

L’Anima è il nostro Sé superiore,

 il nostro Essere vero,

mentre all’Ego spetta la vicenda della rivelazione

sulla sua appartenenza.

 

Ritornati al tuo Ego!

 

Continua il risveglio

 senza combattere

contro il lato oscuro del tuo Ego.

 

Risveglio significa

accettarsi, pacificarsi,

  conoscere se stesso.

 

L’Ego fa parte del risveglio,

chi altro se non l’Ego ti ha portato fin qui,

nei meandri della sofferenza?

 

L’Anima mai condanna l’Ego!

 

Testimone silenzioso,

l’Anima è l’Osservatore

e l’Ego è l’Osservato.

 

Tra loro c’è un rapporto inscindibile.

Il risveglio inizia

quando l’Ego è conscio di essere osservato,

di avere un testimone.   

Solo allora cambia il rapporto,

solo allora si attiva la Riconnessione,

solo allora l’Ego si Ricongiunge all’Essenza Divina.

 

Fin quando rifiuta la

testimonianza silenziosa dell’Anima,

l’Ego travisa il Risveglio,

Senza un campo di conoscenza applicata

“Risveglio” rimane un termine teorico.

 

L’Anima è presente eternamente,

e l’Ego non se ne rende conto,

racchiuso entro i limiti

della propria identità transitoria.

 

 L’Anima prova un’infinità pietà,

compassione,

vedendo come l’Ego si lascia trascinare

da futili chimere.

 

L’Anima

come una sorella più grande

comprende e prova affetto

per i conflitti dell’Ego.

L’Anima

vede le sofferenze dell’Ego,

non interviene

 fin quando l’Ego non è ancora sincero

per Riconnettersi con l’Anima.

 

Mentre l’Anima osserva l’Ego

prova un immenso affetto e tenerezza 

vedendo come sta racchiuso

nella gabbia dell’individualità,

sognando di essere

“il Potente”,

pur schiavo. 

 

Il Risveglio inizia

dopo che vedi con gli occhi dell’Anima

e, allo stesso tempo,

dopo che vedi con gli occhi dell’Ego.

Quando sai zittire la voce dell’Ego

per ascoltare la voce dell’ Anima.

 

L’Anima è una unità di Essenza Divina Eterna,

per sua natura manifesta amore e coscienza

verso tutti gli esseri.

 

L’Ego è simbolo dell’individualismo,

egocentrico,

privo di autonomia, dipendente dalla materia,

racchiuso entro limiti spazio-temporali. 

 

L’Anima per la sua natura divina

 è perfettamente cosciente,

altruista,

comprende ogni cosa al di là del tempo lineare.

 

L’Ego non può vedere oltre la sua scelta,

per questo è inconsapevole,

non concepisce come un insieme di diverse realtà

compongano un perpetuo Universo.

 

L’Ego è predestinato al Risveglio,

l’Anima comunica bellezza e amore

tramite altissime frequenze di coscienza

per ispirare l’Ego a sintonizzarsi con Lei.

 

Anima mia,

Tu conosci miei sogni 

conosci il dolore che mi preme,

L’Ego ha sempre sperato di incontrarTi, 

sarà un giorno inevitabile!

sarà un incontro inevitabile!

 

Risvegliami Anima mia,

e aiutami a guardare

nella Splendente Verità.

 

A 6 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti