I dati della raccolta differenziata a Macerata

Print Friendly, PDF & Email

La tendenza è di giungere a

fine anno al 50% di differenziazione

 

I dati dell’anno 2010 erano attestati stabilmente intorno al 38% di raccolta differenziata, questo fino a quando non è stata iniziata la sperimentazione a Piediripa della raccolta di prossimità che, fin da subito, ha fornito dati confortanti portando il risultato degli ultimi 4 mesi oltre il 41%, tanto da far crescere al 39% la raccolta in tutta la città. Ulteriore balzo in avanti quando il progetto di “prossimità” ha coinvolto Sforzacosta, con la raccolta mensile stabile oltre il 45%, tanto che a fine anno, grazie alle due frazioni, la raccolta differenziata in tutta la città è salita al 45,40%. Un’altra avanzata si è avuta con l’introduzione del nuovo sistema di raccolta tra i residenti di Villa Potenza. Anche questa borgata ha risposto correttamente e il risultato è evidente dal mese di marzo 2012, periodo in cui è stata introdotta nella frazione, con il dato percentuale salito subito di 9 punti percentuali, fino a toccare in maggio, il 51,66%. Dal mese di agosto si è cercato di migliorare il sistema di raccolta nel centro storico, con risultati modesti. Comunque, a oggi, la città è salita a raggiungere il 48,22% di raccolta differenziata, il dato migliore di sempre.

 

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti