Forse

Print Friendly, PDF & Email

di Adriano Accorsi

 

Nulla si crea nulla si distrugge,

ma tutto si trasforma. E gli atomi

che adesso compongono il mio corpo

domani saranno in qualche fiore,

nuvola, ala, albero o goccia

o mano… ma di me resterà più nulla.

 

Forse… chissà se un brano di memoria

dal mio sangue passerà ad altro sangue,

e, un giorno, un altro uomo amerà

il tuo volto in un volto che ti ricorderà,

o amerà la tua voce in una voce

che alla tua assomiglierà.

 

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti