Frasi in casa tra moglie e marito

Print Friendly, PDF & Email

di Alvaro Norscini

 vignetta

 

Personaggi:

Giovà (moglie)

Arvà (marito)

 

La Nazionale… nostrana

 

“O Giovà, ‘sta matina no’ jé la fò a svejamme!”

“E perché Arvà? ‘Sta notte ronfiavi comme ‘n facoceru, non poli dì’ che non hi durmito!”

“Quesso nòne Giovà, anzi… ho durmito più che bbè’! E me sa che adè per quesso me sa fadiga a svejamme tuttu!”

“E perché vurristi durmì’ angora Arvà?”

“Perché co’ lu sognu de ‘stanotte stavo tando vè’ Giovà! Me parìa probbio la realtà che tutti ci-aìmo lu dirittu de vive… facìo sembre l’operaju ma me mangava solo poche sittimane per ghj in pinzio’ e per quesso ero tanto condendu. Ma non solo… le cose ghjava vè’ qui in Italia, pagava tutti le tasse, c’era la fadiga per tutti, li pulitici facìa l’inderessi de la popolazio’, non c’era corruzzio’ né dilinguenza e… la Nazzionale de calcio avìa vinto lu Mondiale! ”

“Embè… sarìa stato troppo véllo Arvà! Ma… a spropositu de li jocatori de la Nazzionale de pallo’, che fine ha fatto? E’ ‘n bo’ de jorni che non se ne sente più a parlà’…”.

“Giovà, ‘na orda rientrati dal Brasile e rpartiti per cundu sua e adè sparsi in vacanza per tuttu lu munnu”.

“Certo Arvà che lu pallo’, qui da nuà’, adè comme tutte l’addre cose…un magna magna generale! Co’ tutti li sòrdi che pija ‘issi jocatori da le squadre sua… che voli che je ne freca de la Nazzionale! In più ce simo rimbiti de jocatori stranieri… che co’ la Nazzionale nostra non pòle joca!”

“Ci-hai rajo’… su le squatre italliane de serie A ormai ce ghjoca quasci tutti stranieri e cuscì Prandelli, o chi che scìa, deve convocà li jocatori de le serie inferiori…”.

“Hi visto mai Arvà che, se le cose non cambia, lu prossimu Mondiale vène convocati pure li jocatori de la Maceratese? A te te pare che è tanto pegghjo de quill’atri!?”

 

A 5 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti