• Prassi

Vuoi associarti?

Sergio Biagetti, quota 60

Print Friendly, PDF & Email

di Fabrizio Giorgi

 sergio-biagetti

11 luglio 2014 auguri a Sergio Biagetti! Questa volta il traguardo non lo taglia l’atleta ma l’allenatore! E’ festa grande all’Atletica AVIS Macerata, per i 60 anni del suo Tecnico Specialista della velocità: Sergio Biagetti, oggi anche nei quadri tecnici della Fidal Nazionale giovanile. Arrivato allo Stadio dei Pini, era lì in quel momento la base dell’atletica, su consiglio dell’amico Enzo Fusari, Sergio ha visto e contribuito a far crescere i velocisti biancorossi di questi ultimi 37 anni. Suo è stato il primo atleta ad abbattere il muro degli 11” sui mt. 100: Luciano Pangrazi capace non solo di 10”9 ma anche di un inarrivabile poker consecutivo di titoli regionali sulla distanza, dall’80 all’83! Suo è stato l’atleta a portare a casa il primo titolo Italiano con lo strepitoso Marco Tartari dominatore, in una giornata di pioggia e freddo, dei 400 ostacoli Allievi in quel di Salsomaggiore nel 1982! Suoi sono gli atleti primatisti Marchigiani Assoluti, femminili, con Chiara Bonifazi, 13”85 nei 100 hs (3 titoli Italiani Promesse sugli ostacoli) e Daniela Reina, 53”43 nei 400 (detentrice inoltre del Primato Italiano con 51”81 dal 2006 fino all’avvento, nel 2008, di Libania Grenot, vestendo la maglia delle Fiamme Azzurre e raggiungendo la semifinale Mondiale) e maschili, dei 100 con il cingolano Marco Scalpelli capace di 10”45 (3 titoli Italiani Universitari e uno Indoor Promesse), dei 200 e 400 con Alessandro Attene rispettivamente con 20”7 (Primato Italiano juniores eguagliando Pietro Mennea!) e 47”2 (fino ad arrivare alla semifinale olimpica di Sidney con 45”35 quarto crono italiano di sempre!), della 4×100 con 40”65 grazie a Carlo Nardi, Fabrizio Grassetti, Filippo Reina e Marco Scalpelli (Bronzo ai Campionati Italiani Assoluti) e della 4×400 con 3’15”35 con Filippo Reina, Luca Ciaffi, Carlo Chianura e Stefano Savi. E’ impossibile elencare quanti ragazzi e ragazze abbiano seguito i suoi consigli ma si può senza ombra di dubbio affermare che tutti ne abbiano beneficiato anche nel prosieguo degli anni. Ecco così possibile trovare: Chiara Bonifazi arrivata alla seconda Laurea e insegnante provetta; Laura Cioli da poco entrata nel cda della Telecom ed AD di CartaSì; Fabrizio Ferracuti imprenditore edile operante in tutt’Italia; Emilio Filippucci stimato dottore all’Ospedale Murri di Jesi conosciuto e apprezzato esperto delle malattie reumatoidi in tutto il mondo e così via perché l’elenco sarebbe lungo e ricco di tanti ragazzi e ragazze. Ma anche Sergio deve molto ai ragazzi prodigatisi non solo sulle piste di atletica. Come dimenticare la sua laurea sperimentale (Giurisprudenza) con i questionari da Lui preparati e dagli atleti consegnati nelle Scuole Superiori della città. Oppure come non ricordare i tanti raduni in quel di Formia dove i giovani hanno corso di fianco a campioni come Mennea o Tilli mentre Sergio seguiva i consigli del professor Vittori. Certo non da poco sono poi tutti i tornei sociali di tennis sia in singolo che in doppio finiti in “bacheca” e le memorabili trasferte ad Ascoli e Perugia per l’amata Juventus con incredibili tresette e rovescini nelle curve! Non resta che fare gli auguri e sperare che altre frecce biancorosse continuino a “volare” sulle piste di tutto il mondo! Tanto per gradire sarà a fine luglio in Oregon, New Eugene, per i Campionati Mondiali Giovanili!

 

A 5 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

Statistiche

  • 4.236.458