Brezel: un cibo merenda trai i più antichi

Print Friendly, PDF & Email

a cura di Cinzia Zanconi

 pag.-16 brezel

Il Brezel è un tipo di pane molto popolare in Germania, Austria, Svizzera e Alto Adige. A Monaco di Baviera accompagna con la senape dolce, il Weißwurst. Si narra che sia il cibo da merenda più antico del mondo. La sua origine si colloca nei monasteri del sud della Francia e del nord Italia, verso il 610, dove i monaci ricavavano dai resti dell’impasto, striscioline che ricordavano le braccia di un bambino incrociate a mo’ di preghiera. I tre buchi che si formavano, rappresentavano la Santissima Trinità. I monaci davano i brezel come premio ai fanciulli che imparavano a memoria versi e preghiere della Bibbia. Furono chiamati perciò pretiola, ovvero ri compensa, e poi italianizzati come brachiola. In seguito i pretiola passarono le Alpi e in Germania divennero Brezel. Prima consumati mezzi crudi, divennero tostati quando un fornaio si addormentò al lavoro. Ritratti in un libro di preghiere, si dice portassero fortuna, prosperità e completezza spirituale. La leggenda racconta che i Brezel arrivarono nel nuovo mondo sul Mayflower; è certo che i brezel arrivarono in America nel 1710, grazie agli immigrati tedeschi.

 

Ingredienti
per 8 brezel

 


500 gr di farina 0;


200 ml di acqua;


2 cucchiaini di zucchero;


1 cucchiaino di sale;


25 gr di lievito di birra;


50 gr di burro;


3 cucchiai di bicarbonato;


3 litri di acqua;
sale grosso.

 

Tempo di preparazione: 30 minuti


Tempo di cottura: 20 minuti


Tempo totale: 50 min + 2 ore e 30

minuti di lievitazione

 

Disporre la farina, lo zucchero e il sale a fontana; al centro versare l’acqua tiepida nella quale avremo fatto sciogliere il lievito di birra; iniziare a mescolare l’impasto, quindi aggiungere il burro fuso intiepidito. Lavorare l’impasto dei pretzel su una spianatoia per circa 10 minuti fino a farlo risultare liscio ed elastico. Far riposare l’impasto coperto con un panno umido, in un luogo al caldo per circa 2 ore. Dopo la lievitazione, riprenderlo e dividerlo in 8 panetti. Con ogni panetto formare un cordoncino lungo circa 50 cm più assottigliato verso le estremità. Arrotolare il cordoncino di pasta dandogli la tipica forma dei brezel. Riporre i brezel su una teglia da forno ricoperta di carta forno e lasciarli lievitare per mezzora. Preriscaldare il forno a 220 gradi. Portare a ebollizione l’acqua e il bicarbonato. Immergervi i brezel a 2 alla volta e lasciarli cuocere per 40 secondi. Scolarli con una schiumarola e metterli su un canovaccio. Trasferirli quindi su una teglia coperta di carta forno e cospargerli di sale grosso. Cuocere i brezel a 220° per circa 20 minuti. Quindi servirli caldi di forno.

 

A 6 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti