Sconfitta a Foligno 3 a 1 Medea Macerata pensa a i play-off

Print Friendly, PDF & Email

Sgambetto folignate e sul filo di lana della regular season, Portomaggiore sottrae il primo posto nel girone alla Medea Macerata, sconfitta per 3-1 dalla Integra Conad Tantucci nell’ultima gara del girone di ritorno.

 

Inizio discontinuo

Pronti-via e si inizia con Macerata che cerca di far valere le sue qualità ma ci riesce a sprazzi, visto che la formazione di casa si esprime con più continuità in attacco grazie a una performance di altissimo livello di Rinaldo Conti in banda e di Filippo Fuganti Pedoni opposto. La ricezione maceratese tiene (nonostante le insidie del soffitto basso del palazzetto umbro) ma è in attacco che Foligno si fa preferire (60% di efficacia contro il 44% della Medea). Macerata rimane dunque ancorata al set, ma la tensione si fa sentire, c’è anche qualche recriminazione per qualche chiamata arbitrale che di certo non aiuta a mantenere la calma. Fatto sta che è Foligno a trovare i punti che servono per portarsi avanti 25-23.

 

Medea cala, Foligno cresce

Cambio di campo e il set perso sembra aver intaccato il morale della squadra allenata da coach Adrian Pablo Pasquali che non riesce ad andare oltre l’ostacolo per cambiare la direzione della partita. Foligno cresce ulteriormente in attacco con il 76% di efficacia e si mantiene costante sui 3 muri punto come nel primo set (contro 1 della Medea che scende al 39% di efficienza), tenendo a distanza le velleità di recupero biancoverdi fino al 25-22 finale.

 

Medea in rimonta

È un 2-0 che cambia anche le prospettive di classifica visto che dagli altri campi la notizia è che Portomaggiore si sta imponendo contro Morciano. A quel punto la Medea prova però la reazione di orgoglio: l’efficacia offensiva è ancora bassa (36%) ma stavolta è la difesa che cresce e che tiene a galla la formazione maceratese che si giova anche di 4 punti a muro e di 11 errori punto degli avversari. Il gioco non è brillante ma la Medea strappa con il carattere il 23-25 che manda avanti la gara.

 

Foligno chiude la partita

Il quarto set inizia tirato come gli altri. Piano piano però Foligno inizia a prendere margine e gradualmente le energie nervose cominciano ad abbandonare la Medea, che sbanda anche in ricezione (45% positiva con 4 errori rispetto al 75% del terzo set). La squadra di coach Antonio Scappaticcio sente l’odore del colpaccio e va avanti fino al 25-19 finale.

Ora Medea pensa ai play-off

Perso il primo posto proprio sulla linea del traguardo, adesso per la Medea iniziano i play-off con lo scontro con Sarroch, seconda qualificata del girone F. Inizia una settimana fondamentale in cui Macerata dovrà ritrovare la miglior condizione psicofisica per esprimersi sui suoi standard in questa fase fondamentale di stagione.

 

Note

INTEGRA CONAD TANTUCCI-MEDEA MACERATA 3-1

INTEGRA CONAD TANTUCCI: Fuganti Pedoni 19, Noveski ne, Conti 22, Grillo (L1), Piumi 2, Cascio ne, Merli 10, Beghelli ne, Stamegna ne, Salsi 13, Stoppelli 7, Musone (L2) ne, Vindice ne, Mele ne. All. Scappaticcio.

MEDEA MACERATA: Molinari A. 6, Benedetti 1, Casoli 15, Miscio, Medei 1, Troiani, Molinari M. 3, Scuffia 8, Thiaw 4, Di Meo 11, Bussolari 1, Valenti ne, Gabbanelli (L1) 1, Furiassi (L2) ne. All. Pasquali.

ARBITRI: Bianchini-Badolato.

PARZIALI: 25-23 (27′), 25-22 (24′), 23-25 (27′), 25-19 (23′).

7 maggio 2018

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti