Varchi i confini dell’esistenza… “L’Amerigo Vespucci”

Print Friendly, PDF & Email

Varchi i confini dell’esistenza

per scivolare, ambasciatrice dell’arte, 

sul mare.

Silenziosa, al solo suono

di un fischietto del nostromo,

che dal parapetto della nave,

t’introduce

ai primi albori del mattino.

Dalle nubi al sole, alla pioggia,

un veliero dagli alberi

a cui non mancano,

lo spirito del vento

per toccare la luce del cielo.

Come rifiutare un canto tra i canti?

Così ascolti le acque

dove la tua musica,

è tra le onde,

messaggera della tua speranza

dal tuo sussurro di pura bellezza.

7 maggio 2018

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti