Le cussine del calcio a 5 incrociano le dita in attesa del Taggia

Print Friendly, PDF & Email

Cinque giorni a una domenica che può diventare speciale e storica per il Cus Macerata. Le ragazze del calcio a 5 femminile sono infatti a una sola partita, in casa e con l’altro vantaggio di avere due risultati su tre, dalla possibilità-sogno di conquistare la A2 nazionale futsal.

 

All’andata vittoria per 6 a 2

 

Le cussine, allenate da Maria Laura Domizi, hanno infatti meravigliato nella gara d’andata degli spareggi playoff disputata domenica a Taggia (provincia di Imperia) annichilendo in terra ligure le rivali con un netto 6-2. Un successo che mette una seria ipoteca sulla promozione, un risultato tennistico in trasferta e adesso il Cus ha il servizio a disposizione per il match point. Una gara a senso unico, tutta cussina (primo tempo 0-2) con doppiette di Cecarelli, Castelli e Carciofi.

Come detto l’appuntamento è per domenica 10 giugno alle 16:30, Cus Macerata-Taggia alla palestra “Fratelli Cervi” è return match che vale la A2.

 

L’intervista a Laura Domizi

Laura Domizi, sabato a godervi il mare e poi il giorno dopo super vittoria oltre ogni previsione in casa del Taggia. Ancora una volta venendo fuori nella ripresa…

“Sì, abbiamo faticato un po’ ad entrare in partita come ci capita spesso, in più il campo era piccolo e le loro giocatrici vengono dal calcio”.

Cosa ha fatto quindi la differenza?

“La preparazione fisica, perché nel secondo tempo loro sono calate e noi emerse. E poi la nostra fame di vittoria”.

Per il terzo anno consecutivo siete in lotta per salire sulla scena nazionale, mai come adesso siete vicine al meritato premio. Come si vive l’attesa?

“C’è tanta emozione, io, Alberto (Scuffia, secondo allenatore) e tutte le ragazze non vediamo l’ora di giocare”.

5 giugno 2018

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti