Oggi è domenica! Iniziamo con un po’ di sorrisi

Print Friendly, PDF & Email

Ricordi – Ricordo il mio primo giorno di scuola. “Classe prima” era scritto sulla porta… ma i sedili erano di legno!

Amiche – L’amica, malignamente: “Grazioso quel cappottino che porti. Ogni inverno che passa mi piace sempre di più…”.

Differenze – Parsimonia è rincorrere il tram per risparmiare il biglietto. Avarizia è rincorrere il taxi per risparmiare di più.

Perché – Perché le rane nuotano nello stagno? Perché non sanno nuotare nell’oro!

In Tribunale – Post terremoto. Si indaga su tutto, anche sui materiali da costruzione. Arriva il giorno del processo e, in attesa di entrare nell’aula, si ritrovano in tre: Cemento, Inerti (la ghiaia ecc. per fare il calcestruzzo) e Ferro, che tutti e tre insieme fanno il cemento armato. Vengono chiamati uno alla volta. Si comincia da Cemento. Quando esce dall’aula gli altri due gli chiedono come sia andata. Lui risponde: “È andata bene. Ho mostrato le certificazioni di produzione e di prova e mi sono difeso. Hanno considerato che era tutto a posto”. Si passa a Inerti, e anche a lui, quando esce, gli altri due chiedono come sia andata. E fa: “Anche a me è andata bene. Ho portato i campioni e le prove. Hanno visto i cubetti, hanno esaminato la granulometria. La resistenza certificata era più che idonea per cui hanno ritenuto tutto a posto”. A qual punto Ferro considera tra sé e sé: “Non sarà che vorranno prendersela con me, che manco c’ero?!”

L’aereo – Il primo di un gruppetto di matti dice: “Secondo me quell’aereo arriva a 200 km/h…”. Il secondo matto replica: “Ma che stai a di’… arriverà come minimo a 1000 km/h…”. Il terzo matto afferma con aria di sufficienza: “E si… mó vola!”

La lettera – Un matto dal manicomio scrive alla mamma: “Cara mamma, sono quasi guarito, oggi mi hanno fatto i raggi e se domani mi faranno anche i cerchioni tornerò a casa in bicicletta…”.

Esercito – Che fa un plotone di militari obesi sulla spiaggia? …le trippe da sbarco!

Donne… – “Ma come, Annibale, io sono già pronta e tu stai facendoti ancora la barba!?” – “Cara, è la terza volta che mi rado, da quando hai cominciato a vestirti!”

28 ottobre 2018

A 1 persona piace questo articolo.

Commenti

commenti