Macerata, non sono del sisma i fondi per la chiesa di San Giovanni

Print Friendly, PDF & Email

Domani, venerdì 28 dicembre, alle ore 13:30, avrà luogo a Macerata presso la sala Li Ma Dou di Palazzo Sarnari in Piazza Strambi, 5 (di fronte alla Basilica della Misericordia) la firma dell’Accordo tra il Vescovo di Macerata – Tolentino – Recanati – Cingoli – Treia S.E.R. Mons. Nazzareno Marconi e il Presidente della Regione Marche Prof. Luca Ceriscioli, avente per oggetto l’intervento di “Ripristino strutturale e funzionale della Collegiata di San Giovanni di Macerata”.

Detto intervento, che riguarderà la chiesa monumentale e le sue pertinenze, e ha come finalità la rifunzionalizzazione del bene quale spazio polifunzionale, verrà eseguito con fondi non riferiti al Sisma 2016.

Una volta completato il recupero, la struttura sarà a disposizione della Diocesi, per attività di culto e/o pastorali, dell’Università di Macerata e del Comune di Macerata, per attività culturali (auditorium, mostre, eventi).

Sarà presente il progettista e coordinatore dello staff progettuale, Arch. Enrico Da Gai, dello Studio Da Gai di Roma.

27 dicembre 2018

A 5 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti