Antò è assuntu in un ufficiu cumunale… “Lu diversamente abile!”

Print Friendly, PDF & Email

Antò è assuntu in un ufficiu cumunale

perché quanno avìa fatto lu sordatu

c’ébbe ‘n incidente daéro ‘ccizzionale

e rmanette, come se dice, minoratu.

 

Lu direttore volle sapé’ vène lu fattu

e issu spiegò che, quilli gran curnuti,

co’ l’esplosió’ d’un ordignu marfattu

j’avìa fatto pèrde’, porbio… l’attributi.

 

Lu direttore dice: “Noi a la matìna

vinìmo a le sei e tu véni a le otto”.

Antò: “Perché quessa manfrina?

Io vojo èsse uguale!” – “Scì, joenotto,

 

ma vidi quistu è un ufficiu cumunale

e nuantri le prime du’ ore calle, calle,

legghiènno la cronaca de lu jornale

statimo qui solo a grattàcce le palle!”

4 gennaio 2019

A 5 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti