Ermanno Cavazzoni e gli studenti dell’Accademia di Belle Arti

Print Friendly, PDF & Email

Ermanno Cavazzoni accende l’entusiasmo degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, in particolare quelli dei corsi di Arte del fumetto e illustrazione, di Graphic design, di Arti visive, e di Multimediale, con una lezione che ha affollato ieri pomeriggio l’Auditorium Svoboda nell’incontro organizzato dalla docente Abamc Marina Mentoni e dall’Associazione musicale Appassionata.

Autore di numerosi libri di narrativa da “Il poema dei lunatici” (1987), passando per “Le tentazioni di Girolamo” (1991) e “Guida agli animali fantastici” (2011) fino a “La galassia dei dementi” finalista al Premio Campiello dello scorso anno, Cavazzoni è librettista storico di Lucia Ronchetti, compositrice di origine marchigiana molto amata da critica e pubblico in tutta Europa, che porterà in scena al Lauro Rossi a marzo le sue “Avventure di Pinocchio” con Juliette Allen e Ars Ludi Ensemble per la stagione dei Concerti di Appassionata organizzata in collaborazione con il Comune di Macerata.

Sono state due ore intense in cui Cavazzoni ha approfondito il libro italiano più conosciuto e fra i più tradotti al mondo, spiegando: “II burattino di Collodi viene sistematicamente perdonato, in questo senso è un po’ il nostro libro nazionale”.

Qual è il segreto di tanto successo? “Il naso, che è una invenzione solo di Collodi, ed è ormai divenuto luogo comune, usato da tutta la civiltà occidentale, entrato nella lingua comune. Anche chi non lo ha letto, ne conosce la storia”.

L’incontro è nato dalla collaborazione fra Appassionata e l’Accademia di Belle Arti di Macerata in preparazione di “A più voci”, la mostra collettiva di opere degli allievi giunta all’ottava edizione e che quest’anno si basa sulla lettura e l’interpretazione proprio del Pinocchio di Collodi. L’inaugurazione è prevista per venerdì 8 marzo alle 17:30 presso lo spazio espositivo GABA.MC Young, in via Gramsci.

Oltre a Macerata, Le avventure di Pinocchio di Lucia Ronchetti sarà in diversi teatri marchigiani, con matinée e pomeridiane dedicate agli studenti, anche grazie al sostegno di Mosca srl.

29 gennaio 2019

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti