Ex ParkSì, sulla vicenda maceratese la parola a Mattia Orioli

Print Friendly, PDF & Email

In merito alla recente questione “Ex Park Si”, conferma purtroppo ancora una volta, la mancanza di una politica adeguata, lungimirante e funzionale alla dimensione e al ruolo stesso della nostra città, Macerata.

Infatti, già da tempo, insieme con la gran parte delle altre forze politiche di opposizione al governo cittadino, si è ritenuta la scelta del acquisto “Ex ParkSì”, come una scelta politico – amministrativa inappropriata e di certo discutibile.

Pertanto, non rientrando nelle più che giuste osservazione sollevate allora, su tale scelta amministrativa, a oggi, riscontriamo concretamente gli effetti della stessa, che di fatto non ha risolto il problema della necessità di “parcheggio” a Macerata.

Infatti, risulta che il parcheggio in questione sia pieno già nelle prime ore del mattino durante la settimana, e che di fatto non metta in condizioni la città di essere pienamente ricettiva, sia per chi lavora, sia per chi ci vive e sia per chi viene di passaggio.

Tali considerazioni, non devono sempre essere lette come mere critiche, ma tutt’altro, come in altre occasioni, ove si è cercato di suggerire proposte alternative, vanno lette come indicazioni per il buon governo della città, che molto spesso, invece, sono andate  a sbattere con un vero e proprio muro di gomma targato PD & Co, rimanendo di fatto per lo più inascoltate e disattese come per le altre questioni di una certa rilevanza.

Da tempo sostengo l’importanza di una nuova struttura nella zona nord della città, con attracchi meccanizzati, sia in termini di vicinanza e fruibilità al centro della città, sia in termini di rilancio della centro storico; Ho da sempre ritenuto tale opera di fondamentale e strategica importanza per la città.

Duole, sentire concittadini ed in generale persone che visitano la città, vessate proprio da questa problematica che di fatto non ha ancora avuto una risposta adeguata ed all’altezza della città.

Pertanto, risulta inverosimile e tardivo, che esponenti alleati di questa maggioranza ad oggi, si sveglino, dopo che hanno appoggiato l’attuale “sinistra”, e dicano che occorre fare qualcosa, come un nuovo parcheggio.

Ritengo che tale idea, da tempo  paventata da me e dalla gran parte dell’ opposizione cittadina, sia stata mai presa seriamente in considerazione da parte di questa amministrazione.

Per questo motivo, non mi capacito di come si possa continuare da una parte a sostenere tale amministrazione, inducendo di nuovo i cittadini a perseverare per questa strada “masochistica” e dall’altra dire che occorre cambiare, quando gli stessi sono parte integrante della stessa maggioranza.

Certamente tale comportamento politico mi ricorda il famoso gioco delle “tre carte”, ma  aldilà di tutto, mi auspico che si realizzi un parcheggio nuovo nella zona nord della città, e rammendo ai politici “veramente” alternativi a questa amministrazione, di  prendere il prima possibile le dovute distanze e considerazioni, dissociandosi politicamente e definitivamente, senza dover attendere ulteriori “risvegli” dai  quali accorgersi che oltre al parcheggio, mancano all’appello altre ed ulteriori opere promesse come le piscine e la tanto sbandierata strada Mattei – Pieve.

Mattia Orioliper Frazioni e Centro – e Coordinatore Prov. Macerata Nuovo CDU (Cristiani Democratici Uniti).

22 febbraio 2019

A 1 persona piace questo articolo.

Commenti

commenti