Centro Nuoto Macerata, stagione invernale positiva

Print Friendly, PDF & Email

Da calendario non siamo ancora in primavera, ma il Centro Nuoto Macerata si è lasciato alle spalle gli appuntamenti invernali. E lo ha fatto con risultati estremamente positivi su ogni fronte, dai Campionati italiani di Salvamento a Riccione ai Campionati regionali di nuoto.

Più nello specifico, nella spedizione tricolore romagnola, ha realizzato un nuovo primato societario, partecipando con ben 23 atleti. La categoria “ragazzi” ha aperto la competizione nazionale con la gara del 100mt ostacolo, dove hanno ben figurato Maria Chiara Balestrini, Eva Benaia e Sara Guerrini. Invece Emanuelle Pandele è riuscito a piazzarsi tra i primi 6 nuotatori italiani nati nel 2004.

Per la categoria “juniores” hanno conquistato la qualifica italiana Alessio Biaggi nei 200mt ostacolo e Riccardo Brancadori nei 100mt pinne e torpedo, un ottimo risultato considerando che per loro è il primo anno nella categoria superiore di età. Tra le ragazze si è distinta Silvia Smorlesi, specialista nelle discipline pinnate che si è presentata nella vasca olimpionica sperimentando con successo importanti novità tecniche.

Nella categoria “cadetti” il grande assente è stato Nicola Tobaldi, infortunato, a difendere i colori biancorossi è stato quindi Alex Dobai specialista della gara sprint trasporto manichino.

I “seniores” hanno partecipato con tre staffette e sei gare individuali, un bel risultato che evidenzia la completezza della squadra in tutte le categorie di età.

Il CN Macerata come detto ha preso parte anche ai Campionato regionali di nuoto in vasca corta a Fabriano e Ascoli. Nonostante in questa disciplina la squadra abbia ancora atleti molto giovani, sono subito arrivati dei risultati molto incoraggianti dai 13 partecipanti. Tra le ragazze ha brillato nei 100mt farfalla Maria Chiara Balestrini entrata nella top ten di categoria e quarta tra le 2006. Per i maschi prestazione di assoluto rilievo per Emanuelle Pandele nel 100mt dorso, secondo tra i classe 2004. Molto gratificante per gli istruttori Mauro Antonini, Franco Pallocchini e Giacomo Marinozzi il fatto che i loro allievi abbiano ottenuto proprio ai Regionali (e in quasi tutte le gare) il miglior crono stagionale.

9 marzo 2019

A 5 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti