Notizie in breve dal territorio del Comune di San Severino Marche

Print Friendly, PDF & Email

Turismo – Wine bloggers e travel bloggers si sono dati appuntamento per un fine settimana insieme alla più grande community di appassionati di fotografia paesaggistica delle Marche per andare alla scoperta del territorio dell’Unione Montana Potenza Esino Musone. Scopo del tour che ha fatto tappa a San Severino Marche, con visita alla piazza Del Popolo, al borgo medievale di Elcito, alla faggeta di Canfaito ma anche all’abitato di Braccano di Matelica, reso famoso dai murales che abbelliscono le facciate delle case, e al centro di Matelica “Capitale del Verdicchio” con escursione nei sotterranei del teatro Piermarini, è stato quello di promuovere l’enogastronomia e i luoghi di interesse di un territorio fuori dalle mete ordinarie ma sempre più capace di catturare, con il suo fascino, il turismo straniero.

Torneo di scacchi – Sarà San Severino Marche a ospitare la fase regionale dei giochi sportivi studenteschi di scacchi in programma il 13 aprile prossimo. Al torneo prenderanno parte gli alunni dell’Istituto comprensivo “P. Tacchi Venturi” che, nelle scorse settimane, hanno conquistato il pass per la finalissima dopo aver superato la selezione svoltasi a Camerino. Con loro ci saranno anche i giovani scacchisti che hanno affrontato le fasi eliminatorie di Ancona, Ascoli, Fermo, Macerata e Pesaro. Complessivamente sono più di 300 che, in squadre da quattro, arriveranno in città accompagnati dai propri insegnanti. L’organizzazione dell’evento, patrocinato dal Comune di San Severino Marche, è già stata affidata all’associazione sportiva dilettantistica e circolo di scacchi settempedano “La Torre degli Smeducci”, guidata da Caterina Ciambotti.

Ospite Giampiero Ghidini – Ospite a San Severino Gianpietro Ghidini, padre di Emanuele morto suicida a soli 16 anni e fondatore dell’associazione “Ema” Pesciolino Rosso, che da anni tiene incontri agli studenti contro le dipendenze. Appuntamento quindi mercoledì 27 marzo alle ore 11:00 al teatro Italia (iniziativa riservata alle scuole), poi alle ore 20:30 nell’auditorium dell’Istituto comprensivo “Padre Tacchi Venturi”, con evento aperto a tutti. Papà Gianpietro parlerà del suo “Ema”, così ha sempre chiamato suo figlio Emanuele, per portare avanti il suo ricordo, il suo amore. Durante ogni incontro, nelle scuole, negli oratori, nei teatri, le parole autentiche e dolci della sua voce entrano nel corpo di chi le ascolta come se Emanuele fosse lì ad abbracciare e a comunicare a tutti che suo padre sta donando la vita ai giovani, a tutti i giovani che vogliono vivere e iniziare ad apprezzare la vita per la sua interezza, senza artifizi. In questi anni Gianpietro ha tenuto oltre mille interventi e dato il via all’associazione Pesciolino Rosso, che ha per scopo il sostegno dei giovani nella forma di divulgazione e sostegno di attività di sviluppo e crescita. Una realtà che è divenuta anche una community di migliaia di persone dove genitori e giovani si scambiano idee, pensieri e condividono riflessioni su temi come l’adolescenza, il futuro, la scuola e ovviamente il rapporto tra genitori e figli.

Giampiero Ghidini

L’azienda settempedana – Agroservice, azienda settempedana con sede a Rocchetta, da anni svolge attività di ricerca, sperimentazione, moltiplicazione di sementi per l’agricoltura, in particolare cereali a paglia, oleaginose, leguminose. L’impresa, tra le più importanti in Italia in questo settore, nei giorni scorsi ha promosso un importante momento di incontro, una Giornata dell’Innovazione, in collaborazione con il Consorzio Convase, nel corso del quale è emerso chiaramente come il futuro dell’agricoltura italiana debba poter contare sull’innovazione e avere come imprescindibile punto di partenza il seme certificato. L’iniziativa si è conclusa con una visita al sito di Rocchetta e con l’inaugurazione di un nuovo impianto, una nuova camera di crescita, che permetterà di ridurre i tempi di ottenimento del seme.

Semi certificati – Nella Giornata dell’Innovazione si è tenuta la tavola rotonda dal titolo: “6 parole per il futuro dell’agricoltura italiana”, a cui hanno preso parte alcuni dei principali attori della filiera agroalimentare italiana. Claudio Campagna, rappresentate di Convase, il Consorzio per la valorizzazione delle sementi, ha sottolineato: “Il seme certificato è la condizione obbligata a garanzia della completa tracciabilità delle produzioni. Le aziende sementiere lavorano da sempre per consentire agli agricoltori di ottenere produzioni che rispondano alle richieste del mercato e dei consumatori. Per vedere riconosciuti i nostri sforzi è necessario il sostegno della filiera e per questo motivo Convase dialoga attivamente con le realtà del comparto”.

Aula Magna, intitolazione – Sarà intitolata alla dottoressa Marta Bellomarì, grande professionista, donna appassionata e coraggiosa che è stata capace di lasciare una traccia indelebile nella comunità settempedana e nelle vite di chi l’ha amata, conosciuta o solo incrociata nell’arco della sua poliedrica esistenza, l’Aula Magna dell’Istituto Professionale “Ercole Rosa” di San Severino Marche. La cerimonia ufficiale, in programma per venerdì 29 marzo alle ore 10, fa seguito a una importante iniziativa che in queste settimane, patrocinata dalla Commissione Pari Opportunità della Regione Marche, ha visto coinvolti gli studenti della classe 2^ PIA, e con loro le insegnanti Monia Caciorgna e Silvia Casilio, che si sono visti assegnare il premio speciale per le scuole del cratere nell’ambito del concorso “Sulle vie della parità nelle Marche” grazie alla video inchiesta “Women at work. Le Marche si raccontano”. Alla cerimonia di intitolazione, oltre al dirigente scolastico professor Oliviero Strona, al corpo docente dell’Istituto e agli studenti, parteciperanno i familiari di Marta Bellomarì. La targa che verrà affissa sarà realizzata dagli studenti dell’Istituto, coordinati dal direttore Massimo Martinelli, che il 30 aprile prossimo parteciperanno a Roma alla cerimonia di premiazione del concorso nazionale “Sulle vie della parità”, cui l’iniziativa regionale di queste settimane è legata.

Marta Bellomarì

Ricostruzione post sisma – Dopo palazzo dei Governatori il Comune di San Severino Marche ha avviato i sondaggi geognostici e sui materiali anche al palazzo del Municipio al fine di redarre le perizie necessarie per presentare il progetto di miglioramento sismico del monumentale edificio dichiarato inagibile, ed evacuato, a seguito delle scosse di terremoto dell’ottobre 2016. Il recupero del Municipio rientra tra i lavori già finanziari dall’Ordinanza 56/2017 del Commissario straordinario alla Ricostruzione nell’ambito del secondo Piano opere pubbliche. Le indagini sono state affidate alla ditta Technogeo di Montecosaro, per quanto riguarda i materiali, e al geologo Paolo Giacomelli, per quanto riguarda i terreni.

26 marzo 2019

A 4 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti