• Spazio pubblicitario disponibile

Vuoi associarti?

La chjacchjerata de Peppe e Gustì: la coppia e la bandiera francese

Print Friendly, PDF & Email
Per fare pace dopo una lite a volte si va per imitazione e c’è sempre chi da il buon esempio
bandiera francese esposta a macerata

Peppe: “L’addru jornu, su lu palazzu mia, ‘na coppia che sta de casa sopre a mme, ha fatto cagnara. Ma ‘na cagnara… che li strilli se sindìa fino a ssu piazza!”

Gustì: “Cose che succede drendo le famije…”.

Peppe: “Parìa ‘na coppietta tando caruccia… ma avissi sindito quande se n’ha ditte… se n’ha ditte quande un callà: peste e corne!”

Gustì: “E tu?”

Peppe: “Io che? Io gnende: tra moje e maritu no’ mette lu ditu! Anzi, siccome strillava tando… sai che so’ fatto?”

Gustì: “Che avrai fatto? Hi chjamato li Carvignéri!?”

Peppe: “Ma comme ce penzi! No, so’ scappatu de fòri perché no’ li putìo sindì più…”.

Gustì: “Come te capiscio… e dopo? Dimme… dimme… dopo com’è ghjta a finì’?”

Peppe: “Dopo è stata comica…”.

Gustì: “Come sarìa a dì’… comica… perché, che adè successo? S’è menati?”

Peppe: “No, non s’è menati… ma issu, da la finestra de la cucina… sapissi che ha fatto..!”

Gustì: “E che avrà fatto!? S’è buttatu de sotto!”

Peppe: “Ma daje… da lu quartu pianu…”.

Gustì: “E non me tené’ in cordella… dimme che ha fatto… daje che so’ curiusu!”

Peppe: “Ha esposto fòri da la finestra… la vandiera frangese! Blu, vianga e roscia!”

Gustì: “S’è ‘mmattitu! E che cce rréndra quessa?”

Peppe: “Embè… avrà sindito a dì’ che uno l’ha esposta su lu cumune pe’ dà’ ‘n segnale de pace… e issu l’ha mista fòri per mannà ‘n segnale de pace… a la moje!”

Guano di Piazza

18 aprile 2019

A 4 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

Statistiche

  • 4.873.659