Dalla centenaria alla bimbetta: assistenza sanitaria regionale carente

Print Friendly, PDF & Email

“Bimba di un anno: una corsa da Fabriano a Jesi, di notte, per assistenza pediatrica! Questo triste episodio, ringraziando il Cielo finito bene, è l’ennesima conferma della scandalosa politica sanitaria di Regione Marche”. Questo è quanto ha dichiarato Fabio Sebastianelli, presidente del Popolo della Famiglia Marche e candidato alle europee di maggio, commentando la notizia riguardante la vicenda della bimba di un anno la cui mamma è stata costretta a viaggiare di notte fino a Jesi per poterle dare l’assistenza pediatrica, non garantita di notte all’ospedale di  Fabriano.
“Inutile ora che Asur e Regione dicano di essere pronte a correre ai ripari – ha continuato Sebastianelli – questo episodio, come quello della nonnina di 102 anni, semplicemente non sarebbero dovuti accadere. Questo è il punto. Le strutture sanitarie devono avere i mezzi e  il personale necessari per essere in grado di  dare tutta l’assistenza possibile ai  malati senza farli rimbalzare da un ospedale all’altro. Ripropongo la domanda da me fatta in precedenza – ha concluso- se questa è la situazione attuale, cosa succederà quando ci sarà l’ospedale unico provinciale?”
19 aprile 2019

A 3 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti