I “Gratta e vinci” che non hanno vinto li butto? No, faccio il riuso!

Print Friendly, PDF & Email

Il nostro amico Raffaele Palmieri, da quel creativo qual è, una ne fa e cento ne pensa. Guardate un po’ che si è andato a inventare: ricicla i biglietti dei vari “Gratta e vinci” e ci realizza dei lavoretti, in modo che il biglietto… perdente diventa… vincente. Magari, poi, riesce a innescare un circolo virtuoso: vende l’opera, ci compra i “Gratta e vinci” e, se i biglietti dovessero risultare vincenti… bene! Altrimenti ci andrà a realizzare altri oggetti. Ha iniziato con il monumento cittadino per eccellenza, lo Sferisterio, poi, visto che perde sempre (magari lui non gioca ma raccoglie quelli che le persone gettano via indispettite per non aver vinto) si è impegnato a realizzare altre opere.

13 giugno 2019

A 8 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti