Nel nuoto la stella biancorossa brilla d’oro e d’argento

Print Friendly, PDF & Email

Da sempre vicina e sensibile alle esigenze dei nuotatori con disabilità, il Centro Nuoto Macerata ha preso parte ai Campionati italiani FSSI tenutisi a Pesaro e ha saputo conquistare la bellezza di 10 medaglie. Grazie alla convenzione della Federazione Sport Sordi Italiana con la Federazione Italiana Nuoto Marche, gli Assoluti hanno avuto luogo in integrazione totale con i Campionati regionali FIN.

In sostanza udenti e non udenti hanno gareggiato insieme in base unicamente ai riscontri cronometrici (gli start per i non udenti erano dati mediante segnali lampeggianti).

 

Maria Chiara Cera

Ancora una volta per il CN Macerata ha brillato la stella di Maria Chiara Cera. La ventenne maceratese, reduce da un 2018 fantastico (convocata per gli Europei non udenti dove ha stabilito 3 primati azzurri ed è stata scelta come portabandiera nella cerimonia conclusiva), si è messa al collo 3 ori nei 50 metri, 100 e 200 dorso e pure tre argenti nei 50 metri, 100 e 200 stile.

 

Linda Busatto

È stata imitata da Linda Busatto,  due ori (50 stile e 50 delfino) e due argenti (50 rana e 100 stile) per la ragazza veneta tesserata per la società maceratese. Linda è stata anche danneggiata da un piccolo infortunio in fase di riscaldamento che le ha impedito di salire sui blocchi nel 100 rana, la gara dove forse rende di più.

 

Le staffette

Per entrambe infine la gioia dell’exploit nelle staffette 4×100 stile e 4×100 mista. Le squadre, completate dalle fortissime sorelle Sara e Gaia Maragno, hanno addirittura stabilito il miglior tempo di sempre per un team femminile italiano.

23 luglio 2019

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti