Non esitasti per timidi pensieri / e la tua impresa… “Non esitasti”

Print Friendly, PDF & Email

Non esitasti per timidi pensieri

e la tua impresa non amò distrazioni.

Non desti tempo a parole oscure

e dalla cenere morta dell’indifferenza

i tuoi limpidi occhi non lasciasti accecare.

Dalla roccia di meditata attesa

per strappare occasioni vitali

alle mani tenaci del tempo

scattò poderoso il tuo cuore.

Nel muro vivo della carne confitto

resterà testimone del tuo giorno di sole

il chiodo lucente d’amato ricordo.

Angelo Andreozzi

14 agosto 2019  

A 4 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti