La “Menghi Macerata” è partita col piede giusto in Serie A3 di volley

Print Friendly, PDF & Email

Dopo la lunga attesa per l’inizio del Campionato di Serie A3, cresce la voglia di vedere la Menghi Macerata giocare nel proprio palazzetto. L’appuntamento è per domenica 3 novembre, quando i biancorossi sfideranno la Maury’sCom Cavi Tuscania. L’entusiasmo in casa Menghi è alto ed è continuato a crescere dopo la bella vittoria in trasferta conquistata ai danni della GIS Ottaviano.

 

Intervista a Gianluca Tittarelli, Vice Presidente della “Menghi Macerata”

Gli uomini di Di Pinto sono pronti contro un avversario tra i più attrezzati del Girone Blu?

“Non vediamo l’ora. Aspettiamo questo momento da quando è iniziata la preparazione. La Marpel Arena è pronta ad accogliere la squadra e i tifosi”.

Ci sono stati lavori sulla struttura del palazzetto?

“Sì, e ringraziamo il Comune che si è impegnato nell’opera di restyling della Marpel Arena, che proseguirà nel tempo”.

Avete presentato nuove offerte per gli abbonamenti e le riduzioni dei biglietti?

“Cerchiamo sempre di favorire il sostegno del nostro pubblico. In più, ci teniamo particolarmente ad avvicinare i giovani alla pallavolo, per questo abbiamo previsto una riduzione sul biglietto specifica per i tanti universitari che studiano a Macerata”.

Il pubblico di casa può diventare l’arma in più della squadra?

“Ne siamo convinti. Già nella gara contro Ottaviano abbiamo avuto un assaggio delle trasferte che ci aspetteranno nel corso del campionato. I palazzetti saranno caldissimi e noi non vogliamo essere da meno, ci serve l’aiuto dei tifosi per stare vicini ai nostri ragazzi in campo e far sentire la voglia di vincere di Macerata. Sono sicuro che la città accoglierà questo invito e non farà mancare il supporto alla sua squadra”.

C‘è curiosità per vedere finalmente i tanti nuovi giocatori arrivati in casa Menghi?

“Certamente e lo spettacolo è assicurato. Rizo Gonzalez ha già fatto vedere il suo potenziale a Ottaviano e al suo fianco si è fatto sentire il carattere di Monopoli, il nostro nuovo Capitano. Poi c’è Gabriele, il ritorno di Bruno, le conferme di Nasari e Gabbanelli senza dimenticare i giovani, sui quali crediamo moltissimo. Anche Tuscania ha una bella squadra per cui ci sono tutti gli elementi per una bella partita, è un appuntamento da non mancare”.

30 ottobre 2019

A 3 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti