Coronavirus: l’Ordinanza regionale e le news dal territorio

Print Friendly, PDF & Email

Ordinanza di Regione Marche dispone la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado dal 26 febbraio fino al 4 marzo compreso. Nello stesso periodo sul territorio marchigiano verranno sospese  manifestazioni pubbliche di qualsiasi natura; servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado fino alle università (lezioni, esami di profitto e sedute di lauree) e di alta formazione professionale, salvo le attività formative svolte a distanza e quelle relative alle professioni sanitarie; ogni viaggio di istruzione sia sul territorio nazionale che estero; visite ai musei e degli altri istituti della cultura e delle biblioteche; concorsi pubblici fatti salvi quelli relativi alle professioni sanitarie per le quali dovranno essere garantite le opportune misure igieniche.

L’Ordinanza: http://www.regione.marche.it/portals/0/Salute/CORONAVIRUS/Regione%20Marche_Ordinanza%20n_1%20del%2025%20febbraio%202020_COVID-19.pdf?fbclid=IwAR3rfG64OQRuBJut7yAhtIOj86AslFxx4Z7-fRKtxuFgW4i93At4NGBVx-E

Confcommercio – Disdette, calo di presenze e di fatturato nella nostra regione a causa dell’effetto ‘Coronavirus’. Il settore turistico ricettivo marchigiano sta registrando pesantissime ricadute economiche per l’emergenza contagio nonostante nella nostra regione non si siano manifestati, ad oggi, dei casi conclamati. Le disdette stanno superando il 50% delle camere prenotate nelle strutture ricettive operanti nelle Marche; un altro dato molto preoccupante, per non dire inquietante, è quello della cancellazione delle prenotazioni per la stagione estiva che sarebbe un colpo di grazia per il settore.

Sen. Donatella Agostinelli (M5S): “Sull’emergenza coronavirus siamo in prima linea per la sicurezza e la tutela della salute dei cittadini ma siamo impegnati anche nella salvaguardia della nostra economia, apprestandoci a mettere in campo misure che contrastino gli effetti di questa emergenza che possono impattare sulle imprese, sul turismo e sulla vita dei cittadini. Il Governo sta approntando presso il ministero dell’Economia un decreto per arginare le ripercussioni economiche sull’intero territorio e non solo sulla zona rossa.”

Conferenza Episcopale Marchigiana: I Vescovi delle Marche facendo seguito all’ordinanza n.1 del 25 febbraio 2020 del Presidente della Regione Marche, circa le misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019, adottano le seguenti disposizioni per le Chiese che sono nelle Marche:
1. Ci si attenga sempre a criteri di prudenza, evitando in ogni modo concentrazione di persone in volumi ristretti e per lungo tempo. Le chiese rimangano aperte al culto e alla preghiera individuale.
2. Sono sospese le celebrazioni eucaristiche feriali e festive fino al 4 marzo 2020.
3. Per i funerali, si suggerisce di limitarsi al rito delle esequie nella forma breve e con i parenti stretti.
4. Nelle S. Messe anche private si ometta il segno di pace e si riceva la S. Comunione sulla mano, e non in bocca.
5. Si tolga l’acqua benedetta dalle acquasantiere.
6. Le benedizioni Pasquali sono sospese fino al 4 Marzo 2020.
7. Per questa settimana sono sospesi gli incontri di catechismo e dei gruppi parrocchiali, le attività di oratorio, di dopo-scuola, sportive, teatrali, cinematografiche e ogni genere di aggregazione.
8. I servizi della Caritas diocesana e delle Caritas parrocchiali che prevedono contatto con il pubblico siano sospesi.
Cerchiamo di vivere questo tempo forte di Quaresima in unità di cuori e di preghiera, ricordando soprattutto i malati, quanti sono colpiti dal Coronavirus e quanti in modi diversi si adoperano per limitarne le conseguenze, in particolare il personale sanitario e di ricerca scientifica. Affidiamo tutti alla materna intercessione della Madonna di Loreto patrona delle Marche e invitiamo a pregarla in famiglia con il Santo Rosario.

San Severino Marche spettacoli – I Teatri di Sanseverino comunicano che a titolo cautelativo, in osservanza delle nuove misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica coronavirus Covid-19, sono sospese tutte le attività pubbliche. La decisione avrà valore fino a nuove disposizioni da parte delle autorità competenti. Lo spettacolo “Parenti serpenti” con Lello Arena, già nel cartellone della stagione di prosa 2019/2020, è rinviato a data da destinarsi. L’incontro con lo scrittore Enrico Galiano di venerdì prossimo (28 febbraio), a palazzo Gentili, e il recital “Anna Maria Mazzini in arte Mina” di domenica prossima (1 marzo) sono invece annullati. Per informazioni relative alla riprogrammazione degli spettacoli e al rimborso dei biglietti si prega di scrivere all’indirizzo info@comune.sanseverinomarche.mc.it. Chi aveva già acquistato il ticket per il recital su Mina potrà recarsi da oggi in Pro Loco per ottenere il rimborso. Per le prenotazioni tramite il sito www.vivaticket.it occorrerà compilare il modulo online per richiedere il rimborso.

San Severino Marche Casa di riposo – Un invito a limitare le visite agli anziani ospiti della Casa di riposo “Lazzarelli” di San Severino Marche è arrivato dalla direzione dell’azienda pubblica dei servizi alla persona che all’ingresso della storica sede di viale Eustachio ha già affisso da giorni cartelli che vietano invece categoricamente l’ingresso a tutti i soggetti che siano stati in visita, nelle ultime settimane, nelle zone più a rischio coronavirus. Anche ai fornitori esterni è stato raccomandato un percorso per evitare il contatto diretto con gli ospiti e con gran parte del personale che è stato invitato ad applicare le misure di prevenzione per la diffusione delle infezioni per via respiratoria e invitato, qualora si ravvisino i primi sintomi di tosse o raffreddore, a restare a casa.

27 febbraio 2020

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti