Roberto Cherubini per vincere… va in moto d’epoca

Print Friendly, PDF & Email

Informa Roberto Cherubini, candidato Sindaco dal M5S per la città di Macerata: “Prima di partire con una serie di video nei quali illustreremo nei dettagli ogni nostra proposta per Macerata, vi invitiamo, in questo periodo di particolare attenzione alla salute pubblica, a visitare virtualmente un Museo privato straordinario che avvalora la mia convinzione che la passione è cultura.

Nella nostra città se vi è qualcosa che ha fatto qualche passo avanti è senza dubbio la cultura, che però è troppo spesso riservata a una nicchia di persone e in luoghi chiusi. Credo che sarà fondamentale in futuro portare la conoscenza nelle piazze, nei luoghi aperti della città per far sì che tante persone che non usufruiscono dei Musei siano invogliati a farlo.

Penso spesso, per esempio, a quanto sia bello il Palazzo Buonaccorsi e gli spazi dedicati ad alcuni artisti locali, ma ho anche osservato che in tante città europee ed italiane questi grandi artisti vengono fatti conoscere al grande pubblico facendo scendere le loro opere ed il racconto della loro vita in luoghi all’aperto. La cultura dei palazzi, delle stanze chiuse fino ad ora adottata è certamente utile, ma non risponde alle esigenze di gran parte dei cittadini maceratesi. Molte persone mi hanno anche fatto osservare che taluni musei privati di grande importanza vengono spesso relegati ai margini o addirittura ignorati.

Credo che questo dipenda dal fatto che una certa “intellighenzia” reputi una cultura di secondo ordine quella che scaturisce dalle passioni, ma voglio sperare che questo mio pensiero sia sbagliato.

Nel video che abbiamo realizzato in questo meraviglioso Museo privato, soprattutto di moto Ducati, si respira l’amore e la passione e il cartello posto all’interno del locale recita: “Motocicletta strumento di cultura e libertà”. Ecco il link: https://youtu.be/VJmlg9ynxkk

Buona visione a tutti i maceratesi, appassionati e non di moto e un enorme grazie alla disponibilità di Lauro Micozzi”.

6 marzo 2020

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti