Med Store dona iPad agli ospedali dell’AV3 e di Pesaro

Print Friendly, PDF & Email

Per Med Store connettere le persone è una questione di cuore. L’azienda dei maceratesi Sandro e Stefano Parcaroli, punto di riferimento per il centro Italia in qualità di Apple Premium Reseller, ha donato alcuni iPad ai poli ospedalieri dell’Area Vasta 3 (Macerata, Camerino e Civitanova Marche), grazie al coordinamento con il responsabile dell’Area Asur, Dott. Maccioni, e inoltre altri dispositivi all’ospedale di Pesaro, a oggi epicentro di una lotta senza sosta contro il Coronavirus. Tablet già pronti all’uso, grazie alla gestione centralizzata a distanza, che consente di mantenere la funzionalità del dispositivo in qualsiasi momento e un supporto tecnico da remoto da parte dello staff Med Store.

Sottolinea Stefano Parcaroli: “Una scelta fortemente voluta da parte dell’azienda. Stiamo vivendo una emergenza senza precedenti e tutti quanti ci sentiamo coinvolti, non solo nell’osservanza di quelle che sono le restrizioni e le direttive emanate dal governo centrale, ma anche come cittadini che possono contribuire in ogni modo possibile per supportare le difficoltà di chi in questo momento sta lottando in corsia per salvare le vite e di chi lotta contro questo terribile virus. Abbiamo voluto donare diversi iPad agli ospedali della nostra provincia, come pure all’ospedale di Pesaro, area tra le più colpite da questa epidemia. Un supporto, quello tecnologico, che consentirà a medici ed infermieri di mettere in contatto gli anziani ricoverati con le loro famiglie, spesso purtroppo per l’ultima volta. Tutta l’azienda Med Store è vicina a chi sta vivendo questo difficile momento, nella speranza che si possa uscire presto da questo incubo”.

Una vicinanza che il gruppo Med Store testimonia già da giorni nella sua attività quotidiana di reseller Apple, con l’intensificazione di servizi gratuiti online a vantaggio di chi acquista e di chi ha necessità di assistenza tecnica in un periodo in cui gli spostamenti sono limitati per tutti (https://www.larucola.org/2020/03/22/covid19-med-store-e-i-nuovi-servizi-a-domicilio-a-costo-zero). Il gruppo maceratese è dunque presente per offrire la possibilità di connetterci in tanti modi, rendendoci più vicini anche se distanti e permettendo così di affrontare meglio un periodo di isolamento come questo, soprattutto per chi è in apprensione per un proprio caro malato.

26 marzo 2020

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti