Carlo Iacomucci e Mario Monachesi: quando la pittura incontra la poesia visiva

Print Friendly, PDF & Email

È uscito in questi giorni, ma non ancora presentato ufficialmente per i problemi legati al Covid, un importante libro d’arte, realizzato su carta pregiata, numerato, firmato e a tiratura limitata: “Infinito oltre – Insieme su carta” di Carlo Iacomucci e Mario Monachesi, edizioni CMP.

Scrive, tra le altre cose, nella prefazione, Patrizia Minnozzi: “Le ricerche e le mostre che puntano i riflettori su libri d’artista contemporanei sono molto poche, per questo motivo si configura come un genere considerato di nicchia, vista la mancanza di raccolte pubbliche e di eventi dedicati. Proprio sulla scia di questa ‘mancanza’, il Maestro Iacomucci, in collaborazione con l’amico e collega Mario Monachesi, si è voluto cimentare in questo percorso artistico. Il risultato è un interessante lavoro ricco dell’esperienza dei due artisti, dal quale nasce un libro d’arte contenente le opere di entrambi, riprodotte con una notevole maestria nell’esecuzione e finemente rilegate. ‘Infinito oltre’ sta a significare la dimensione infinita dell’arte, sta anche a significare la dimensione universale e trascendente dell’arte. ‘Insieme su carta’, trova la sua interpretazione nel fatto che entrambi lavorano con la carta e sulla carta, portando avanti la loro poetica fatta di colori, parole, figure e immagini a metà tra il sogno è la realtà. Incisore e pittore l’uno, poeta e artista l’altro: due personaggi che si completano e intersecano l’uno nell’altro, avendo la stessa idea comune dell’arte. Entrambi gli artisti, partendo da immagini e parole profondamente dense di significato, trasportano lo spettatore in una dimensione lirica e onirica, che trascende la realtà quotidiana e va verso l’infinito. Mario Monachesi, utilizza le parole per rappresentare forme d’arte e contenuti profondamente attuali e dal forte impatto visivo. Carlo Iacomucci, invece, utilizza con sapiente maestria colori e segni su tela e su carta per rappresentare figure, gocce, tracce e oggetti immersi in vortici ventosi, che rappresentano realtà virtuali e reali al tempo stesso. Entrambi si servono della potente forza espressiva delle immagini: pertanto i due artisti si completano a vicenda, perché il poeta Monachesi dà voce, con le sue parole, alle immagini dell’artista Iacomucci. Con questo libro, quasi come in un gioco, Iacomucci e Monachesi hanno voluto provare a raccontare le loro emozioni attraverso immagini e parole, con un risultato assolutamente bello e gradevole!”.

Nell’opera è presente, anche, una dettagliata biografia dei due artisti e della stessa Patrizia Minnozzi.

14 ottobre 2020

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti