Allentiamo la tensione da pandemia di questo 2020 perché è mèjo a ride che a piagne

Print Friendly, PDF & Email

“Che vurdì: non di solo pane vive l’uomo?” – “Che ‘gna méttece anche… lu salame e la lonza”.

“Sai dimme l’ora pricisa?” – “A che te serve… tanto cambia sempre!”

Uno più uno fa due, ma uno più una… dopo nove mesi fa tre!

Essa: “Tu a lettu si come le ferie…”. Issu: “Che voli dì?” Essa: “…Duri gnènde”.

“È viro che li ciclisti giamaicani usano le biciclette da donna?” – “Per forza, le canne… se l’ha fumate”.

“Li chili che pirdi in palestra è come li cà’…” – “Cioè?” – “Rtròa sempre… la strada de casa”.

“Vedo che rcamini vè’, si statu a Lourdes?” – “No, agghjo visto… li prezzi de la vinzina”.

“Come mai ‘ssu matrimoniu ha fatto acqua da tutte le parti?” – “Non simo stati capaci… de ttroà ‘n’idraulicu”.

“Pronto, adè lu campu spurtivu?” – “Scì”. – “Allora passeme la palla”.

“Che fai, stiri a fijutu?” – “Certo, sta pijènno… una vrutta piega”.

“È viro che li vigili ha murdato pure l’aria?” – “Scì, per statu de… brezza”.

Alla reception: “Il conto della camera varia secondo la posizione” – Nando de Fieccó: “Io dormo… supinu”.

“Hi cambiato crema dimagrande?” – “Scì, quella… pasticcera non funzionava”.

“Essa: “Li ‘ncidenti adè quasci sempre corpa dell’ommini”. Issu: “Scì, de quilli che presta la machina a la moje”.

Lu varbiere: “Varba e capiji?” Lu mafiusu: “No, lu pizzu”.

Issu: “Me so’ fattu la plastica facciale”. Essa: “Si come lu vagnu: cambj le mattonelle… ma lu cèssu rmane”.

“Veati li poveri de spirito”. – “Perché?” – “Perché non se… ‘mbriacherànno mai”.

Essa: “Tu non me te sogni più”. Issu: “È viro, è da tanto che non ci-agghjo… l’incubi notturni”.

Essa: “Viva lu dintista mia!” Issu: “Perché?” Essa: “Ormai c’è rmastu solo issu a famme rmané… a bocca aperta”.

Essa: “Perché ti si fattu aumentà’ l’affittu de casa?” Issu: “Non vulìi ‘n’appartamentu… più cistusu?”

L’opposizió’: “Basta arzà’ l’imposte!” Neno de Stoppa: “Caulu, facimo… a lo scuro”.

“Perché mitti tuttu lu jornu la musica?” – “Ci-agghjo un dente… che balla!”

Mario Monachesi

22 novembre 2020

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti