Macerata installa… “l’antivirus” in 10 aule per avere una migliore qualità dell’aria

Print Friendly, PDF & Email

Dieci aule della scuola primaria “Anna Frank” e 3 aule della scuola d’infanzia “Helvia Recina” saranno dotate di impianti di ventilazione meccanica controllata (VMC) e così 158 studenti e i loro operatori scolastici, potranno svolgere in tutta sicurezza le lezioni in presenza.

Infatti, grazie alla partecipazione al bando della Regione Marche, che metteva a disposizione risorse per un totale di 2 milioni di euro, il Comune di Macerata si è visto aggiudicare in toto la somma richiesta, pari a 52.000 euro, per l’installazione degli impianti di ventilazione meccanica che sono in grado di garantire il ricambio d’aria e di ridurre quasi totalmente le particelle infette e di assicurare quindi la salubrità degli ambienti. Di conseguenza, la loro installazione è utile nell’immediato quale efficace strumento di contrasto al Covid 19, ma lo sarà anche in futuro contro il diffondersi dei virus influenzali.

Già nelle prossime settimane il Comune riceverà da parte della Regione Marche un anticipo pari al 30 per cento dell’importo che si è visto assegnare mentre l’erogazione del saldo avverrà al momento della presentazione della documentazione che attesti l’avvenuta installazione degli impianti.

Gli impianti VMC, oltre a essere in grado di assicurare una qualità dell’aria interna idonea alla tutela della salute sono progettati in modo da limitare la dispersione termica, il rumore, il consumo di energia, l’ingresso dall’esterno di agenti inquinanti, come a esempio polveri, pollini, insetti e così via, e di aria calda nei mesi estivi.

30 marzo 2021

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti