Nei versi del poeta maceratese Mauro Ruzzu il desiderio di un risveglio: “Silva”

Print Friendly, PDF & Email

Vieni come sei, tra le erbe verdi / perché possiamo ascoltare la tua voce. / Non badare alle nubi del cielo, / vieni in fretta / tra le rugiade perse dei giorni / e non agitarti, Lui è misericordioso, / ascolterà la tua preghiera. / Raggiungi i nostri cuori con i tuoi / passi silenti, lontano è il vento / che disperde l’azzurro  del mare. / Vieni a noi nel dialogo, / nel tuo splendore generoso, / con la sincerità / di chi ne conosce la sua virtù. / Sei come un grano di senape, / piccolo e umile ma tumultuoso / al suo passaggio tra bagliori / e segreti infiniti, / ricco di  trionfante bellezza. / Sei come un sogno, / rallegri le anime dormienti, / raggio di sole che non si spense, / nel buio della vita. / Vieni come sei, non farti aspettare, / sei un miraggio / tra le stanchezze umane.

Mauro Ruzzu

29 aprile 2021

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti