Macerata, Sindaco e Vescovo collaborano: al via i lavori per la chiesa di S. Giovanni

Print Friendly, PDF & Email

Sarà consegnato lunedì 2 agosto alla ditta incaricata di eseguire i lavori il cantiere relativo al restauro della chiesa di San Giovanni a Macerata; il progetto rientra nel POR FESR 2014/2020 Marche – Asse 8, Azione 29.1.1 “Interventi di valorizzazione e messa in rete del patrimonio culturale – Recupero e riqualificazione di un edificio con valore simbolico”.
Con il procedere dei lavori del cantiere ci sarà una particolare attenzione nel comunicare alla città lo svolgimento dello stesso e le varie tappe, di volta in volta, raggiunte; questo per rendere la comunità partecipe di un progetto importante per Macerata.
Spiega il sindaco Sandro Parcaroli: «Lunedì consegneremo il cantiere dei lavori per il restauro della chiesa di San Giovanni e questo non può che renderci molto felici. Si tratta di un cantiere importante che senza dubbio creerà alcuni disagi alla circolazione e agli utenti ma mi auguro che cittadini e turisti capiscano la valenza di un progetto che permetterà di restituire alla comunità uno dei luoghi simbolo di Macerata. Chiediamo quindi la collaborazione e la comprensione di tutti affinché i lavori possano svolgersi nel modo più sereno e celere possibile; la Polizia locale si sta occupando della gestione di tutti gli aspetti logistici della viabilità per contenere al minimo i disagi».
Sottolinea il Vescovo mons. Nazzareno Marconi: «Il restauro della chiesa di San Giovanni è il risultato di una bella storia di collaborazione tra la Chiesa e il Comune di Macerata e la Regione Marche, per restituire alla città un luogo significativo della sua storia e della sua cultura che potrà in futuro svolgere un prezioso servizio sia alla comunità credente che a quella civile. Ci auguriamo tutti che questa collaborazione possa ulteriormente crescere anche in altre progettazioni garantendo lavoro a tante persone che hanno davvero bisogno di uscire dalla attuale crisi. I sacrifici e le fatiche richiesti alla città in questo tempo per poter celermente e bene svolgere il lavoro di restauro saranno più che ricompensati dai risultati che raggiungeremo. Grazie a tutti».

1 agosto 2021

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti