Roma, Foro Italico – Centro Nuoto Macerata ok ai Campionati italiani di Salvamento

Print Friendly, PDF & Email

Centro Nuoto Macerata da applausi ai Campionati Italiani di Salvamento. Già forte per essere la società marchigiana con più rappresentanti nella piscina da 50 metri del Foro Italico di Roma, i suoi nuotatori hanno ottenuto record regionali. La manifestazione tricolore ha posto fine alla stagione agonistica del Salvamento e la squadra maceratese, allenata da Giacomo Marinozzi, è stata presente alle ambite finali con 11 atleti.

Riccardo Brancadori

Tra questi, strepitoso Riccardo Brancadori, già campione regionale. Si è presentato all’impegno nazionale con 3 qualificazioni nella categoria Cadetti, tutte nelle specialità pinnate. Grazie a una serie di performance di alto livello ha scalato posizioni giungendo a ridosso della top ten: 14° nel 200mt Super Life Saver, 13° nel 100mt Manichino Pinne e, infine, 11° posto nel 100mt Torpedo con un crono di 58”16 che rappresenta il nuovo record regionale assoluto.

Ancora nella categoria Cadetti e nel 100mt Manichino Pinne, in gara Sara Porfiri. Anche per lei nuovo record Regionale Assoluto femminile, con il cronometro fermato a 1’04”77 che le è valso il 24° posto nazionale.

Nella Categoria Senior i veterani Riccardo Zaffrani Vitali e Lorenzo Menchi si sono confermati ai loro livelli, onorando la finale con la 16° e 18° piazza nel 100mt Manichino Pinne.

Soddisfazione anche tra gli Juniores. Nella specialità 200mt ostacolo hanno ben figurato Alessandro Pianesi (22°) e Maria Chiara Balestrini (31°). Brava pure Eva Benaia nel percorso misto, grazie al suo personal best, ha infatti chiuso la stagione con il 32° piazzamento nazionale.

Nella categoria Ragazzi Francesco Paperi ha rappresentato il Centro Nuoto Macerata; per lui 3 qualifiche e due gare tra i primi 30 in Italia, 21° nel 100mt ostacolo e 27° nel percorso misto.

Gli infortunati – Da citare infine Tommaso Campanella (Esordiente A), Angelica Marsuzi Florentino (Ragazzi) e Alessio Biaggi (Cadetti) che erano qualificati con ottime posizioni di partenza, ma purtroppo non hanno potuto mettersi in evidenza per infortuni dell’ultimo minuto.

11 agosto 2021

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti