Il Consiglio degli Studenti di UniMC boccia il tampone gratis: è ghettizzazione?

Print Friendly, PDF & Email

Nota del Direttore: A causa della cosiddetta pandemia (vera o falsa che sia) stiamo osservando il generarsi di situazioni assurde. L’ultima l’abbiamo letta nel comunicato stampa inviatoci da Azione Universitaria che, sotto, pubblichiamo integralmente, in cui si apprende che studenti universitari ghettizzano altri studenti universitari. Tornate indietro con la memoria… ricordate la ghettizzazione degli ebrei? Ci fu nei secoli passati e, a quella avvenuta più recentemente, si accosta la parola “fascismo”. Oggi chi è “fascista”?  Riflettete, se potete… parafrasando San Filippo Neri…

Il comunicato – «Una decisi one che ci lascia increduli e delusi» questa la reazione a caldo di Marco Tombolini alla votazione tenutasi oggi, nel corso di una seduta straordinaria del Consiglio degli Studenti di UNIMC, che ha visto la bocciatura della proposta di Azione Universitaria, presentata in CDS proprio da Tombolini già l’8 agosto, in cui si chiedeva all’Ateneo di assicurare agli studenti la possibilità di usufruire di tamponi gratuiti in modo da preservare  ulteriormente l’ambiente universitario dal contagio da COVID 19 e permettervi l’accesso anche a coloro che fossero sprovvisti di Green Pass. La votazione ha visto i voti contrari (13) di Officina Universitaria, Obiettivo Studenti e il voto favorevole, oltre a quello di Azione Universitaria, della lista SUM (2). «Ci saremmo aspettati una bocciatura da parte dell’Ateneo per ragioni economiche che per altro saremmo stati disposti a capire e su cui sicuramente avremmo potuto trovare un punto di incontro – continua Tombolini – ma francamente non capiamo la presa di posizione degli altri Consiglieri. Credevo che le liste di rappresentanza studentesca esistessero per tutelare e, appunto, rappresentare TUTTI gli studenti, anche quelli sprovvisti di vaccino e Green Pass, evidentemente non è così. Forse bisognerebbe ricordarsi che il proprio ruolo non è dare giudizi morali sulle scelte personali degli studenti o scadere in valutazioni politiche fuori contesto, ma lavorare affinché, lo ribadiamo, TUTTI gli universitari possano vedere rispettate le loro libere scelte personali e il loro pieno diritto allo studio. State certi che continueremo a lottare in UNIMC perché questo venga rispettato fino in fondo».

Azione Universitaria, noi per davvero, sempre dalla parte degli studenti

4 settembre 2021

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti