Inaspettatamente e improvvisamente ci ha lasciato il caro Goffredo Giachini

Print Friendly, PDF & Email

Caro Goffredo, ci eravamo sentiti poco tempo fa e non potevo certo immaginare la notizia improvvisa che mi è giunta oggi: ci hai lasciati! Quanti anni di reciproca conoscenza, poi divenuta amicizia. Lettore de “La rucola” fin dagli esordi, ogni tanto ci inviavi un tuo articolo, una storia spassosa che ricordava personaggi maceratesi, situazioni cittadine.

Il piacere di leggere e recensire i tuoi libri. Da quattro anni il tuo rapporto con noi si era intensificato grazie a straordinari quadretti letterari, racconti che cristallizzavano le vicende storiche di Montelupone, dei modi di vivere di altri tempi, utilizzando la tua innata ironia per sottolineare gli aspetti psicologici delle persone di cui scrivevi.

Ci mancherai, caro amico, a tutti i lettori de “La rucola” e a me. Intanto continueremo a pubblicare i racconti che ci hai lasciato. a questo punto quasi fossero la tua eredità per tutti noi.

Un caro saluto alla tua Aida, la straordinaria moglie che ti è sempre stata accanto con infinito affetto.

Fernando

PS: le esequie si terranno domani, 26 novembre, nella chiesa dei Salesiani alle ore 15:00.

25 novembre 2021  

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti