Treia non partecipa al bando regionale per la ventilazione meccanica nelle scuole

Print Friendly, PDF & Email

Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa di tre Consiglieri comunali del gruppo “Prima Treia”.

Ventilazione meccanica nelle scuole contro il Covid: il Comune di Treia rimane a guardare. La Regione Marche ha recentemente destinato altri 3 milioni di euro per l’installazione degli impianti di ventilazione meccanica negli istituti scolastici con il plauso di esperti internazionali, ma l’Amministrazione Capponi non ha partecipato al bando: «La Giunta ha definito l’impegno della Regione come “fumo negli occhi” – spiega il gruppo Prima Treia, riportando l’espressione usata dal Sindaco a seguito dell’interrogazione presentata sul tema dall’opposizione -, non solo, la Giunta si è arrampicata sugli specchi paragonando l’iniziativa allo spreco economico causato dall’acquisto dei banchi a rotelle». 

Paradossale poi l’ulteriore giustificazione fornita: «A detta dell’Amministrazione comunale – continua Prima Treia -, anche in piena stagione invernale sono sufficienti le “grandi finestre” (citiamo ancora) degli edifici per garantire il costante ricircolo d’aria necessario per impedire il protrarsi del contagio». Insomma, «soldi buttati via» secondo il sindaco Capponi: «Si è giustificato ancora il tutto con la futura realizzazione delle nuove strutture scolastiche, ma il Covid è un’emergenza attuale e ancora ben presente – ribadisce il gruppo di opposizione -, intanto, le risorse stanziate dalla Regione Marche sono salite in totale a 12 milioni di euro, prima Regione in Italia a lanciare l’iniziativa; meriti evidenziati anche da importanti giornali (ultimo esempio, solo in ordine di tempo, “la Repubblica”) ed esperti del settore».

“Il modello Marche”, tuttavia, poco ha interessato la Giunta treiese, nonostante il “tecnical officier” dell’Oms, Luca Fontana, abbia indicato la ventilazione meccanica controllata nelle aule scolastiche come efficace strumento di contrasto alla diffusione del contagio da Coronavirus. «Non banchi a rotelle ma interventi strutturali per supportare l’importanza della didattica in presenza – conclude Prima Treia -, per questo il nostro ringraziamento va al presidente Acquaroli e alla Giunta regionale per aver proseguito con determinazione nella strada intrapresa per la salute degli studenti marchigiani».

I consiglieri comunali Vittorio Sampaolo, Andrea Mozzoni, Gianluca Gagliardini

23 gennaio 2022

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti