“Nel segno del comando”, un libro di Patrizia L. Morelli edito da Edizioni Simple

Print Friendly, PDF & Email

“Nel segno del comando”, scritto da Patrizia Luigia Morelli, edito da Edizioni Simple di Macerata, è un gran bel “tomo” di quasi mille pagine, nelle quali c’è un certosino lavoro di ricerca, dettagliatissimo, dedicato allo studio e all’insegnamento del latino così come si è sviluppato nei secoli fin dall’origine. Il latino, con i romani prima, con i franchi poi, ha unito l’Europa linguisticamente, almeno fino a quando la sua corruzione ha dato origine a molte lingue locali, le cosiddette neolatine. È una lingua morta? No, perché ancora resiste in giurisprudenza, in farmacologia, in botanica e, soprattutto, nelle scuole e non solo in Italia. L’insegnamento del latino nei licei, rimasto statico per secoli, ha bisogno di un rinnovamento. Già il Pascoli, a fine ‘800, ne auspicava una maggiore valenza letteraria. Perché negli ultimi decenni il latino è in regressione, fino alla sua eliminazione da alcuni licei? Mancata “connessione” con le attuali metodologie scientifiche? “Nel segno del comando” è un libro da consigliarne la lettura soprattutto agli insegnanti e, perché no, anche a qualche ministro della repubblica italiana.

Fernando Pallocchini

3 marzo 2022        

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti