Macerata, è stato un raid vandalico o azioni estemporanee compiute da più cretini?

Print Friendly, PDF & Email

Sarà stato un raid vandalico o azioni estemporanee compiute da più cretini? Resta il fatto che chiunque sia stato si diverte… a non far divertire più gli altri.

Vandali in azione in diverse aree ludiche della città tra cui i giardini Diaz, il parco di Fontescodella e le zone verdi del quartiere Vergini e di viale Indipendenza. Ignoti hanno distrutto i giochi riservati ai bambini creando danni per svariate migliaia di euro.

Sugli atti vandalici messi a segno in questi giorni di agosto interviene, con un appello al senso civico, l’assessore alla Sicurezza, al Decoro e ai Parchi pubblici Paolo Renna: “Quello che è pubblico è dell’intera cittadinanza, di conseguenza ognuno di noi deve perdersene cura come se fosse suo ma, purtroppo, qualcuno sembra proprio non capirlo.  Il recupero dei giochi danneggiati sarà difficile e, nel caso in cui non ci si riuscisse, l’Amministrazione comunale dovrà impegnare nuove risorse. Quello che mi preme sottolineare – prosegue Renna – è che il danno più grave lo hanno subito i bambini che ora si trovano senza più giochi dal momento che siamo stati costretti a metterli in sicurezza e quindi a chiuderli. Quelle effettuate sono azioni provocatorie che dimostrano una mancanza di senso civico, cioè di rispetto degli altri e delle regole di vita di una comunità. L’Amministrazione comunale, comunque, si impegna ad attenzionare maggiormente le aree verdi intensificando i controlli anche con la presenza di agenti della Polizia locale in borghese. Infine, chiedo ai cittadini di segnalare alla Polizia locale  eventuali comportamenti scorretti”.

19 agosto 2022

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti