“A carnevale… ogni meteo vale!” cambia il tempo e in mezzo ci siamo sempre noi

Print Friendly, PDF & Email

Ma quanto è dispettoso questo meteo? Dicembre sembrava una marionetta animata da Arlecchino vestito della sua tunica da contadino veneto-bergamasco. Egli si è preso gioco del freddo, lo nascondeva dietro la sua maschera demoniaca per regalarci un sole idilliaco… forse per farci ricordare i 43 gradi della scorsa estate? Poi è arrivata la neve e il grande freddo, sicuramente accompagnati da Pierrot che già piangeva dal troppo caldo e sognava un’atmosfera glaciale! Timidamente si affaccia Colombina che, grazie al suo “volo”, ci regala il carnevale! Il peggio sembra passato e l’arrivo della primavera sembra prossimo; dietro le quinte però c’è il dispettoso Brighella che, per far concorrenza all’amico Arlecchino, cambia il tempo ogni pochino. In mezzo a questa bolgia ci siamo noi e le nostre quotidianità, i nostri travestimenti, le nostre performance, le nostre commedie, i nostri drammi, tanti ruoli e tanti travestimenti, chissà chi finge e chi fa sul serio? Questo resterà un segreto… come il buon Pulcinella c’insegna! Fatto sta che alla fine dei giochi ci sono “tante maschere e pochi volti” come diceva il grande Luigi.

Francesco Sabbatini

1 luglio 2024

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti