Un laser a Femtosecondi a San Severino

 La Fondazione Carima continua instancabile ad attrezzare gli ospedali del territorio maceratese per interventi chirurgici con altissima precisione La scelta secondo il Presidente       Dal 2000 a oggi la Fondazione Carima ha donato all’Ospedale di San Severino Marche diverse strumentazioni mediche, tra cui una Tac. Negli ultimi anni le donazioni hanno riguardato prevalentementela Unità Operativadi Oculistica, con un …

Leggi

In migliaia a Popsophia

  In fatti presenze Civitanova batte Macerata Il capoluogo si conferma… città della pace   Ai civitanovesi è piaciuto talmente tanto Tuttingioco che ci hanno rifatto. Hanno chiamato Masino Ercoli, deus ex machina della bella kermesse organizzata lo scorso anno dalla Fondazione Carima e, senza nemmeno nominarlo assessore (forse perché troppo spesso gli assessori nel loro ruolo non funzionano…), gli …

Leggi

La rucola è un antiossidante

Considerazioni cultural-alimentari    La rucola, insieme con altri vegetali (broccoli, cavoli, pomodori rossi, carote, peperoni gialli, arance, meloni…) è un antiossidante, rallenta quindi l’invecchiamento dell’organismo e lo protegge dal cancro. La funzione antiossidante è raddoppiata se si legge La rucola: rucola + rucola = cervello sprint, sempre giovane e sano. Potranno venire tumori in varie parti del corpo ma non …

Leggi

Da ‘sta parte è cotti… jirimuli de là

La stazione delle autocorriere di piazza Pizzarello è infuocata dal sole… infatti sono andati tutti dall’altra parte!   Bella, funzionale e adeguata a sostenere il traffico (ndr: a mezzo servizio, gli altri sono al Fontescodella) dei bus la nuova stazione dei pullman di Macerata! Ohimè! Non si è però provveduto a creare un riparo agli automezzi dal sole! Una volta …

Leggi

Tatuaggi? No, codice a barre!

Uno sguardo al futuro   Andando di questo passo, cosa ci riserverà il futuro? Nella società della comunicazione è riduttivo delegare a segni tracciati sul corpo il comunicare con gli altri. Se non altro perché ogni persona ha una sua unicità, sia fisica che intellettuale e caratteriale, e dovrebbe sapersi relazionare in modo più completo e complesso con il suo …

Leggi

Il parcheggio dimenticato

Via Urbino – Cincinelli: oggettive situazioni di pericolo per persone e auto Dopo lungo contendere il Comune ha ottenuto uno spazio in grado di ospitare 20 auto. Poi… ce simo scordati. Intanto le persone ci parcheggiano anche se sembra di essere su un percorso di guerra: ci mancano solo le mine! Un divisorio nascosto dalle erbacce spacca le gomme delle …

Leggi

Produrre meno rifiuti

Privilegiare l’acquisto di prodotti con poco imballaggio Sono ormai molte settimane che l’Unione Europea si sta interrogando sul disastro che coinvolge l’intera economia del vecchio continente. Nell’accavallarsi di soluzioni diverse e spesso contrastanti tra di loro, domina su tutte l’esigenza di contenere la  spesa  pubblica e nel contempo di aumentare la capacità produttiva relativa a ogni paese. Per quanto riguarda …

Leggi

Quanno unu è jellatu…

  Via Mozzi, una storia di finestre, lampioni e cartelli: non c’è gnende da fà’ la jella è jella e basta!   Un amico ci ha chiamato: “Venàte, venàte qua… guardéte che belle persiane colorate che ci-agghjo misto qui ccasa. Adè un peccatu che quanno le vaco a rraprì’ una no’ me se rrapre tutta… guardéte do’ m’ha ‘ppiccato lu …

Leggi

I cartelli scaduti

Nei negozi la merce scaduta si toglie, invece i cartelli, dallo Sferisterio alle periferie, no. Speriamo non restino a far parte dell’ornato pubblico, sarebbe terribile perpetuare il ricordo di una tale scemenza. Sono i cartelli “antiparticolato” o “anti polveri sottili” che sono serviti solo a incrementare l’astio pubblico e… le polveri sottili! L’astio contro l’ennesima, inutile, rottura di scatole e …

Leggi

In ricordo… una buca

Via Barilatti: là dove c’era una cabina telefonica ora c’è… Tutti lasciano una traccia del loro passaggio, un ricordo. Così fece Attila (dopo di lui non cresceva più un filo d’erba), così fa la lumaca (lascia una scia argentata, non quella di piazza Mazzini che ci ha lasciato le… pen-ne!), così fanno i pistacoppi (che sganciano non c’è male). Poteva …

Leggi

Il campo profughi postale

Terrazza dei Popoli : c’è chi si attacca e chi non si attacca  Al “campo profughi” di Poste Italiane, vista la precarietà della situazione, hanno curato la sicurezza per gli utenti ponendo perfino dei corrimano sugli scivoli. Purtroppo a un maceratese si è infilata la manica del maglioncino di cachemire (indossato per via del freddo dei giorni scorsi) nel corrimano …

Leggi

Riflessioni intorno alla poetica di un autodidatta

Le illusioni, lungo il travagliato corso della vita, vengono lentamente fagocitate dall’ingorda “Ragione” che tutto divora e tutto dissacra, lasciandoci in balia di un nebuloso orizzonte che la coscienza ha paura di esplorare. Le sfide lanciate al futuro, durante gli anni  della  giovinezza, ci hanno incitato a spezzare le catene che ci legavano alla tradizione e all’inganno dell’ovvio. Fu vera …

Leggi