Alla tua vaghezza

di Peppino Paternesi 
Ti siedi Signorina 
col Libro avvincendo 
e leggi disciplina
 sul Mento apprendendo.

   T’elevi delicata 
nel Sole travolgente 
e vedi arieggiata
 sul Monte beatamente.

   Incedi la vaghezza
 dal coltissimo Fiore 
ed ardi Giovinezza 
al fruttuoso Calore.

   Persegui la più Bella
 col Vestito piacente
 e ti comporti Snella,
 quella Mano splendente.

   Ritorni morbidezza 
dal singolo …

Leggi

Ritorno

di Angela Catolfi Voglio stare qui con gli origami opacizzati dei ricordi, che riaffiorano da spessori di velluto.   Borbottio di preghiere nelle sere d’inverno, nelle attese impazienti sospese alle travi come grappoli d’uva, nella smania d’indossare scarpe ancora larghe .   Tutto è rimasto là ad aspettare: gli oggetti amati e poi abbandonati, l’odore delle stoppie arse, il cielo …

Leggi

Essere genitori

di Mauro Ruzzu Assorti nel silenzio in una panchina lui accarezzato e disteso su di lei. Lei in dolce attesa e come tale sussurrando dialoghi appena nati all’ascolto. Nelle sue più piccole mani di fanciulla, un libro: “Essere genitori”. E si aprono i viali del mondo ai suoi primi candidi passi e dorme in loro, tacito, il miracolo della vita. …

Leggi

Dolce Ottobre

di Franca Petracci (da: Poesia del Tempo, versetti angelici per bimbi dolci e pensierosi) Grazie pel tuo ristoro, ultimo sole d’oro.   Grazie per questa favola: il vino per la tavola,   dalla favola stessa: il vino per la Messa.   Oh, romane ottobrate! famose passeggiate   di Maria Montessori, che amò i bimbi come fiori.   Tempo dolce, cose …

Leggi

Sacro Fuoco

di Matteo Ricucci Assorto la danza ammiro delle fiamme nel camino. Il silenzio della casa ingigantisce il bisbiglio della legna che par mi dica: “Lascia che la tua anima, su per la cappa del camino, le mie scintille insegua: per antica consuetudine, esse il sentiero percorrono che al Sacro Fuoco mena.” A 1 persona piace questo articolo. Mi piace

Leggi

Davanzale

di Gian Mario Maulo Volti in amore i girasoli nei campi di tinte abbacinati,   un grappolo di note in volo sul pentagramma di vigne ed uliveti,   macchie di vita inebriate il davanzale di borghi e di colline. Sii il primo a dire che ti piace Mi piace

Leggi

Il canto

di Adriano Accorsi  All’alba, un canto.   Diceva:   “Cristo è il Bene.   Più ci allontaniamo da Cristo,   più ci allontaniamo dal Bene”.   Sii il primo a dire che ti piace Mi piace

Leggi

Settembre, profumata bellezza

di Franca Petracci (da: Poesia del Tempo, versetti angelici per bimbi dolci e pensierosi) Venite qui, bambini, guardate i settembrini,   le dalie e gli astricelli, ma quanto sono belli!   Le ridenti verbene ma quante aiuole piene!   Gustate le giornate di Settembre, assolate,   l’uva e le dolci pesche, le sere, già più fresche.   Un bacetto ai …

Leggi

La chiave

di Gaggiotti Giuliana (Sarnano, 17 Agosto 2011) Dedicata a Giuseppe Ho gettato decisa nel pozzo dell’oblio la vecchia chiave spuntata delle occasioni perdute, dei brutti ricordi. I coniglietti delle mie paure, brucata l’erba sul prato della speranza, dormono pacifici all’ombra dei tigli. La pace dello spirito vola alta su ali di colomba. All’orizzonte il sole girasole illumina ogni angolo della …

Leggi

E’ stato sempre così

di Mario Buongarzoni E’ stato sempre così! Una finestra spalancata all’alba sul volo dei gabbiani e il mare rigato dalla rotta de le barche, nell’attesa di un sole che stentava ad uscire dalle nubi.   E’ stato sempre così! Giorni che volavan via con le lacrime più grandi dei nostri occhi alla ricerca di un’estate di consolazione.   E’ stato …

Leggi

Estate

di Scipione Bonichi La terra è secca, ha sete e si spacca. Sui labbri dei crepacci le lucertole arroventate corrono in fiamme.   Le stelle cadono accese per bruciare il mondo ma nessuno tende le mani per abbracciarle e si smorzano, tuffandosi nel buio.   La carne cerca nelle carni le sorgenti e trova gli occhi che si schiudono come …

Leggi

Laboratorio

di Gian Mario Maulo   Ogni notte ho levigato logiche per mettere a fuoco l’inesteso.   Ho sviluppato le formule ed i calcoli per cogliere all’origine il big bang.   Goccia a goccia ho misurato con mani di conchiglia come grande è il mare.   Ho guardato negli occhi il mio bambino per cercare l’istinto nativo della luce.   Ho …

Leggi

Parlando con un fiore

di Cesare Angeletti Mi son sentito stanco di sfogliare il libro sconfinato della natura che mi si stende intorno e mi son seduto in mezzo a un prato. Vicino a me, grazioso e birichino, abitava, da quando era nato, un ciclamino. L’ho, per un po’, guardato e poi gli ho detto: “Sei carino!” Lui, uscito dalla tavolozza del Creatore, mi …

Leggi

Il mite impala

 di Angelo Andreozzi Non raccoglie l’impassibile giorno l’ultimo sguardo della preda, il più umano.   Sola a chiudere teneri occhi la mano pietosa del dignitoso silenzio.   Senza più scampo giace pasto per voraci ghepardi il mite impala.   Secondo l’antico assurdo progetto si ripete il rito voluto.   Accetta la croce e non si ribella la coscienza inchiodata. A …

Leggi

Agosto trionfante

di Franca Petracci (da: Poesia del Tempo, versetti angelici per bimbi dolci e pensierosi) Mese del Solleone Agosto, un po’ trombone,   con la luce che acceca come alla discoteca.   Giornate al caldo afoso notti senza riposo,   cielo di fuoco intenso, notte di San Lorenzo.   Ma, a un tratto, Dio perdoni, tuoni, lampi, acquazzoni…   Che bella rinfrescata! …

Leggi