La natura atroce

di Peppino Paternesi   
Esploda Primavere
 nel Sole imponente 
e spunta Capinera 
a volo avvincente.

   Due Falchi discendano, 
quei Topini fuggenti
 e d’ Ali s’ avventano
 dall’Artigli chiudenti.

   Ma squassa tenebrosa, 
la Montagna Australe 
e sfocia rovinosa 
tra forza micidiale.

   Il Vulcano bruciando
 giù grida fortemente 
e la gora sfrenante 
mal urla follemente!

   Distrugga rosseggiante 
per …

Leggi

La misteriosa morte

di Peppino Paternesi

   Trascini la tristezza
 col Cuore fedelmente
 e torni l’amarezza, 
lo sguardo decrescente.   

Soffri in Ospedale, 
la gamba dolorosa
 ed entri sulle scale,
 la Porta dignitosa.   

Ti sfianchi trasudando
 nel Letto fatiscente 
e doni trepidando 
sul Viso penitente.

   T’arrendi animosa,
 quella funesta sorte 
e lasci misteriosa 
dalla profonda Morte.   A 1 persona piace …

Leggi

Oh Genova graziosa

di Peppino Paternesi   
A piover devastante 
si schianta per tal furia 
e quell’Acqua scrosciante 
sull’Antica Liguria.

   Escan le Cinque Terre, 
su Vittime mortali
 e fuggan come Guerre
 tra sei Genti fatali.

   Ma entrano vivaci, 
le liete limpidezze
 e scrivono tenaci,
 l’Aule fondatezze.   

Oh Genova graziosa
 t’illumini vincente 
e per l’Onda gloriosa
 tra sul Mare piacente!

   …

Leggi

Alla tua vaghezza

di Peppino Paternesi 
Ti siedi Signorina 
col Libro avvincendo 
e leggi disciplina
 sul Mento apprendendo.

   T’elevi delicata 
nel Sole travolgente 
e vedi arieggiata
 sul Monte beatamente.

   Incedi la vaghezza
 dal coltissimo Fiore 
ed ardi Giovinezza 
al fruttuoso Calore.

   Persegui la più Bella
 col Vestito piacente
 e ti comporti Snella,
 quella Mano splendente.

   Ritorni morbidezza 
dal singolo …

Leggi