Le foje mesteche

di Lisà de Lurinzittu Jeri so’ ghjtu jò ppe’ lu cambu, adera un bellu pezzu che non ce jào, so’ ghjtu a coje le grispigne e le speràne, du’ bbjtule e du’ cime de rape, du’ piande de rugni e du’ cavulitti; ma vidi ‘m bo’… mango a penzacce c’era anchi du’ piande de smoracce. ‘Na mestecanza ccuscì bbona… addro …

Leggi

Domande indiscrete

di Mario Affede Li fiji, mamma, di’, comme se fa’? Nasce come ghjò ll’ortu la ‘nzalata? O scì ‘n quach’ardru modu, dimme, ma’? …Perché no’ me rispunni? Si stizzata?”   “Me lasci ji? Sta’ zittu ‘n po’ Pasquà!” “O mamma, a Nnina, ma ‘n do’ l’hi troata? Chj tte la dette? Dimmelo, va’ là!” “Ma te la vo’ finì’… l’agghjo …

Leggi

Jìate

di Mariella Marsiglia Jìate a lu mare ‘zzurru, presto jìate, smondate le vellezze der… quatratu: lato A, lato B, linee spezzate che drento pure lu sole c’è ‘bboccatu!   Jìate a lu mare, scì,la Castaè in ballo; sinza pinzieru, tutto comme sembre. Checcosa cambierà? – Ammò fa callo ce pinzirimo scì, ma a settembre.   Ccuscindra mendre voi, signurina, sguazzéte …

Leggi

Una nuova qualità di fichi

Notizie, vere curiose divertenti, tratte da “Dicerie popolari marchigiane” E’ settembre e sull’aia alcune contadine con lu sgranarolu (punteruolo) stanno sgranando a mano il granturco, arriva ll’oà (l’ovaiolo e pollivendolo) che dice: “Bella ‘ssa pianda de fichi, e quandi ne pòrta! Ne pòrta tandi anghi de quella qualità che ppiace a mme” (bella quelle pianta di fichi, e quanti ne …

Leggi

Frasi in casa tra moglie e marito

Nell’intimità della famiglia   Personaggi: Giovà (moglie) Arvà (marito)   “O Giovà, ogghj lu giornale rporta quando guadambia li Cunzi-jeri regionali e tutte le agevolaziò’ che ci-ha… ahò, pare che li sòrdi no’ je manga… anzi, sta probbio vè’!” “Certo Arvà, la vusta paga se la fa da suli… e mica adè stupiti! Sennò’ chj va a fa’ lu puliticu …

Leggi