La storia di Macerata a piccole dosi, XIV puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci   Sotto Francesco Sforza: mai così vessati   Rapidissima avanzata – L’avanzata degli Sforza nelle Marche fu rapidissima. Il 7 dicembre 1433 il loro esercito era a Jesi che il giorno dopo si consegnò e già l’11 era a Montolmo che fu presa e saccheggiata il …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, XIII puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci   Cambiamenti ogni anno   Appena sei mesi di libertà Erano tempi di burrasca quelli sotto il Migliorati che aveva costretto i maceratesi a seguire il Papa pisano Giovanni XXIII. Infatti gli esuli maceratesi rifugiati a Tolentino e a Montemilone facevano continue scorrerie sul territorio per …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, dodicesima puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, PaciUn periodo travagliato   La tremenda vendetta del figlio di Boldrino Nel 1393 Macerata rinforzava le sue difese che si dimostrarono efficacissime quando, nel maggio, i condottieri della famigerata Compagnia di San Giorgio, Azzo da Castello e Biordo de’ Michelotti, corsi in aiuto di Giovani Aretino (figlio …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, undicesima puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci   Boldrino da Panicale   Lo scisma e le sue conseguenze per Macerata Nel 1378 scoppiò lo scisma; nel 1380 Giovanna, regina di Napoli, dichiarò suo successore il fratello di Carlo V di Francia, Luigi d’Angiò, che fu appoggiato dall’antipapa Clemente VII. Appena costui entrò nelle …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, decima puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci   La battaglia vinta   Una città in declino Intanto aveva cominciato a operare in zona il cardinale Albornoz che tolse a Macerata la sede vescovile a favore di Recanati. Al periodo albornoziano si deve la prima cinta muraria della città che risultò molto utile alla …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, nona puntata

Il Comune sotto i Mulucci, liberamente tratta da “Storia di Macerata”  origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci     Fra’ Pietro, Vescovo La creazione della nuova diocesi non piacque né a Fermo, né a Camerino che minacciarono guerra ma intervenne Papa Giovanni XXII che proibì qualsiasi mossa contro Macerata e, il 6 giugno 1323, ne nominò Vescovo Fra’ …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, ottava puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci   A 300 anni dalla nascita Macerata divenne “città”   Il primo catasto Fino alla morte di Manfredi Macerata rimase ghibellina e solo nel 1266 ritornò guelfa e, in questo periodo, ci fu la compilazione del primo catasto della storia maceratese. Si fecero trattati di pace …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, settima puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci   L’intricatissima vicenda del Castello di Lornano   Quei prepotenti dei maceratesi  Tra la fine del 1247 e l’inizio del 1248 si svolse la battaglia in due tempi a Osimo e Civitanova tra i ghibellini e i guelfi. I primi (saraceni, maceratesi, jesini, senigalliesi, matelicesi e …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, sesta puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci   Macerata più volte invasa   Arriva Azzo d’Este – Il Papa Onorio III, temendo un colpo di testa dell’imperatore Federico II contro il territorio della Chiesa, nel 1225 si rivolse ad Azzo d’Este che, memore di vecchie storie con il vescovo fermano, fece una incursione …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, quinta puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci     Il nuovo comune si espande     Il primo ampliamento – Sorto il nuovo comune, i suoi abitanti iniziarono una lenta opera d’ingrandimento territoriale e, dapprima, si trattò di espansione economica. Nel gennaio del 1140 un attivissimo Guarmusa chiese e ottenne dal Vescovo di …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, quarta puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci   L’unione del “Podium” con il “Castrum” Nel gennaio del 1116 il Vescovo Azzone concesse agli abitanti del Podium Sancti Juliani gli stessi diritti elargiti da Ulderico a quelli di Civitanova, promettendo di difenderli, di garantire i loro interessi, di rispettare i beni che gli stessi …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, terza puntata

Liberamente tratta da“Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci   Terra de Maceriatinis Tra gli anni 900 e 1100 cominciano a prendere consistenza sulle colline, dove oggi si è sviluppata Macerata, alcuni piccoli centri abitati che le antiche carte catastali, scritte 100 anni dopo, definiscono come “terre”, “castra”, “podia”, “montes”. Sono comunità che sorgono intorno agli …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, seconda puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci   Zona Vergini Un altro “pagus” esisteva dove oggi c’è la chiesa delle Vergini e, purtroppo, ne restano poche vestigia, quasi niente. Sul lato destro della chiesa, lungo la stradina che costeggia il retro della struttura, all’inizio del campetto sportivo c’è un residuo in “opus coementicium”, …

Leggi

La storia di Macerata a piccole dosi, prima puntata

Liberamente tratta da “Storia di Macerata”, origini e vicende politiche di Adversi, Cecchi, Paci     C’era una volta Ricina… Esisteva una città divenuta sempre più grande ed importante di nome Ricina. Il territorio che la circondava poteva vantare insediamenti preistorici, come testimoniato da rinvenimenti ed il suo stesso nome è di derivazione antecedente al linguaggio latino e si fa …

Leggi

La nostra città nel 1860

Notizie storiche tratte da un lavoro di Aldo Adversi   Gli abitanti, le famiglie, le case Macerata, nel 1860, è “grande” oltre due miglia ed è abitata da 19.632 persone (10.956 in città, 8.676 in campagna) che formano 3.617 famiglie in 2.420 abitazioni. E’ interessante notare che ogni nucleo familiare è composto da più di 5 persone. Nel centro storico …

Leggi