In ricordo… una buca

Print Friendly, PDF & Email

Via Barilatti: là dove c’era una cabina telefonica ora c’è…

Tutti lasciano una traccia del loro passaggio, un ricordo. Così fece Attila (dopo di lui non cresceva più un filo d’erba), così fa la lumaca (lascia una scia argentata, non quella di piazza Mazzini che ci ha lasciato le… pen-ne!), così fanno i pistacoppi (che sganciano non c’è male). Poteva la Telecom esimersi dal lasciare una traccia del suo glorioso passato? Un passato fatto di telecomunicazione a base di cabine telefoniche. La città ne era cosparsa, erano un punto di riferimento gradito all’occhio dei passanti per il servizio che offrivano. Dopo averne disattivate un bel po’, complice la diffusione dei telefonini, ora è giunto il momento dell’a-sportazione, del distacco definitivo. E così anche la Telecom ha inteso lasciare una traccia del suo passaggio. Nel caso in oggetto più che una traccia è una buca abbastanza profonda, tanto che mano pietosa e previdente ha cercato di riempirla con dei mattoni. Come potete vedere dalle foto la buca si trova nel bel mezzo del cammin… del marciapiede, in prossimità di un edificio frequentato da studenti che, si sa, corrono sempre spinti dalla campanella, perciò a rischio di mettere un piede in fallo, nella buca.

buca telecom dettagliobuca telecom

 

 

 

 

  

 

 

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti