• Spazio pubblicitario disponibile

La chjacchjerata de Peppe e Gustì: “Aggiungi un posto a tavola…”

In politica quando mancano i numeri c’è chi ci prova con… musica e parole Peppe: “O Gustì, ci stai tu su fèsbucche?” Gustì: “Do’ è che A 1 persona piace questo articolo. Mi piace

È u témpu – me se dice – non è niente…  “ ‘E dòje reumatiche”

Poesia dialettale scritta da Elia Bonci e pubblicata sul mensile “La rucola” n° 248 “È u témpu – me se dice – non è niente; ‘e dòje co’ ‘sta nèbbia adè A 2 persone piace questo articolo. Mi piace

Non vojo, fiju miu, che te li jóchi… “In puntu de morte”

Quartina dialettale di ‘Ntunì de Tavarró, pubblicata sul mensile “La rucola” n° 248   Non vojo, fiju miu, che te li jóchi, ‘ssi sòrdi che te so’ A 4 persone piace questo articolo. Mi piace

Pulitici / ‘settici / visità’ / li terremotati… “Agghjo visto”

Poesia in dialetto maceratese di Tóto Fusari pubblicata sul mensile “La rucola” n°248 Una poesia cruda, disincantata, dopo il disastro gli uomini del potere politico vengono a A 4 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti: “Il santo di terracotta”

Raccontino tratto dalla serie “Dicerie popolari marchigiane” di Claudio Principi Racconta Massetà (nomignolo derivato da Massa Fermana) che al santuario di San A 7 persone piace questo articolo. Mi piace

‘Lli santi che statìa… “Le statue su le nicchie de San Gnoànni”

Poesia dialettale di Mario Affede pubblicata sul mensile “La rucola” n° 248 “Ma ch’assassini! L’ha fatti leà’ ‘lli Sandi che statìa su la A 8 persone piace questo articolo. Mi piace

Notizie vere, curiose e divertenti: “Il giorno del giudizio”

Raccontini tratti dalla serie “Dicerie popolari marchigiane” di Claudio Principi Racconta Massetà (soprannome derivato da Massa Fermana) a proposito del Giorno A 4 persone piace questo articolo. Mi piace

Quistu ‘relogghiu lu crompai ‘st’istati / a Roma… “L’orologio”

Poesia dialettale pubblicata sul mensile “La rucola” n° 248, scritta da Alfonso Leopardi Quistu ‘relogghiu lu crompai ‘st’istati a Roma, in quer negoziu a la A 3 persone piace questo articolo. Mi piace

Li vécchj andichi quanno se ‘mmalava… “Mali vécchj e cure nòe”

Poesia dialettale di Enrico Ricciardi pubblicata sul mensile “La rucola” n° 248 Li vécchj andichi quanno se ‘mmalava se ne statìa ‘che jornu A 4 persone piace questo articolo. Mi piace

Pochi versi che invitano alla riflessione… “Cànepa”

Poesia pubblicata sul mensile “La rucola” n°248, scritta dal poeta Tóto Fusari Se piandava la A 5 persone piace questo articolo. Mi piace

Definizioni di picnic e shopping secondo Urbà de le Fòsse

Dato che molti non riescono a leggere il dialetto le traduciamo anche in italiano Picche Nicche – Breve gita fòri città pe’ ammirà’ la natura… morta, fatta de puji A 2 persone piace questo articolo. Mi piace

Le gocce di saggezza popolare di Pippo de Rongó

Frasi in dialetto maceratese pubblicate sul mensile “La rucola” n° 247 Chi non sa parlà’ non sa mango sta’ A 6 persone piace questo articolo. Mi piace

Oju muri’ / sopre ‘sta rena chiara… “Testamentu”

Poesia in dialetto portorecanatese di Novella Torregiani pubblicata su “La rucola” n° 90 “Oju muri’ sopre ‘sta rena A 1 persona piace questo articolo. Mi piace

Ancora se ne parla ma… cosa è la polenta con l’aringa?

Era uno dei modi più strani di condire la polenta e c’era il rito delle tre strofinate Uno dei modi più strani di condire la polenta era quello con l’aringa. Ovvero la A 3 persone piace questo articolo. Mi piace

‘Sta pianticella mia se sta secchénne… “La pianticella”

Poesia dialettale scritta da Urbano Riganelli, pubblicata sul mensile “La rucola” n° 247 ‘Sta pianticella mia se sta secchènne tande foje, ‘ngricciate, cumingia a A 2 persone piace questo articolo. Mi piace

Partner istituzionali

Statistiche

  • 4.497.847